Presidio dei giornalisti di Corriere e Gazzetta contro la vendita di via Solferino

I dipendenti del Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport presidieranno nel primo pomeriggio la sede centrale di via Solferino in segno di protesta contro la vendita dell’immobile. Lo scrive Corriere.it.

“Oggi si riunirà il consiglio di amministrazione di Rcs Mediagroup che potrebbe ratificare il contratto di cessione della sede storica di via Solferino-San Marco al fondo americano Blackstone”, si legge nel comunicato diffuso ieri in tarda serata e pubblicato oggi sul Corriere. “Un’operazione di svendita che rappresenta un colpo alla solidità patrimoniale di Rcs Mediagroup. I Comitati di redazione del Corriere e della Gazzetta dello Sport, insieme con i poligrafici rappresentati dalla Rsu, organizzano per oggi alle 14,30, un presidio di protesta con i dipendenti davanti alla sede di via Solferino 28, a Milano”.

Il comunicato lancia altresì un appello: “Chiediamo agli azionisti di Rcs Mediagroup (Fiat, Mediobanca, Banca IntesaSanpaolo, Pesenti, Pirelli, Della Valle, Famiglia Rotelli, Cairo, Unipol) e al consiglio di amministrazione di bloccare la svendita di un patrimonio da custodire con cura e da tramandare alle nuove generazioni. Non da consegnare alla finanza speculativa”.

Pietro Scott Jovane, ad di Rcs MediaGroup (foto Olycom)

Pietro Scott Jovane, ad di Rcs MediaGroup (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Sky e Wavemaker in coro dal Wired Next Fest: data scientist e content manager cercansi

Il dibattito sulla crisi delle news ha bisogno di fare i conti con la realtà dei fatti

Fnsi-Uspi, primo contratto per i periodici locali. C’è anche il redattore web