New media

13 novembre 2013 | 11:32

Le mappe di Apple in rimonta su Google Maps

(ANSA) Dopo l’esordio-flop dello scorso anno con tanto di scuse pubbliche di Tim Cook, le mappe Apple segnano una rivincita sul rivale servizio di Google. Secondo ComScore negli Usa in un anno Apple Maps ha guadagnato la fiducia di 35 milioni di utenti regolari. Invece gli utenti di iPhone che scelgono Google Maps sono 6 milioni. Da Cupertino si attendono nuovi guanti di sfida: nel 2014, secondo le previsioni di un analista, potrebbero arrivare l’iWatch e una tv Apple. La rimonta di Apple Maps su Google Maps, negli Stati Uniti, è certificata dall’indagine della società di ricerca comScore. A settembre 2013 gli utenti di Apple Maps erano 35 milioni. Gli utilizzatori di Google Maps erano quasi 59 milioni (da piattaforma iOs di Apple e Android di Google). Di questi, secondo una rielaborazione del Guardian sui dati di comScore, solo 6 milioni erano gli utilizzi dagli iPhone. Per gli analisti i motivi dell’ascesa di Apple Maps sono diversi: il servizio è stato migliorato e diverse funzioni e app dell’iPhone rimandano automaticamente ad Apple Maps quando si tratta di avere informazioni sui luoghi. In primis l’assistente vocale Siri. Il 2014 della Mela Morsicata potrebbe essere nel segno di due novità: la Apple Tv – non il decoder attuale ma un televisore ‘tutto incluso’ firmato Apple – e l’orologio ‘smart’. Sono prodotti che – come riportato da Mashable.com – secondo Piper Jaffray, analista di Gene Munster, contrariamente a precedenti previsioni stavolta diventeranno realtà. Apple, sottolinea, ha registrato ‘iWatch’ in cinque Paesi mentre una ipotetica tv Apple potrebbe raggiungere il 15% del mercato. (ANSA, 13 novembre 2013)