Editoria

14 novembre 2013 | 10:54

Il gruppo Caltagirone chiude i nove mesi con un utile netto di 17,2 milioni, mol a +39%

(ANSA) Caltagirone Spa, holding del gruppo Caltagirone, chiude i primi nove mesi del 2013 con un risultato netto di 17,2 milioni (era stato negativo per 540mila euro nello stesso periodo del 2012). Netto miglioramento anche per il margine operativo lordo a 122,5 milioni, +39,5%. Il risultato operativo sale da 13,8 a 46,2 mln; i ricavi sono pari a 1,02 miliardi, -3,3%. Nel terzo trimestre il risultato operativo è di 30,2 milioni, quasi raddoppiato rispetto al dato complessivo dei due trimestri precedenti. Il gruppo Caltagirone, che opera nei settori del cemento, dell’editoria, dei grandi lavori e finanziario “ha chiuso i primi nove mesi del 2013 con risultati che evidenziano, da un lato, il positivo andamento delle attività estere frutto del processo di diversificazione geografica efficacemente posto in essere dalla controllata Cementir Holding, e dall’altro, il persistere delle difficoltà delle attività in Italia in riferimento alle quali si registra, tuttavia, qualche lieve accenno di miglioramento soprattutto nel terzo trimestre dell’anno”. Quanto all’andamento del terzo trimestre 2013 “conferma il buon andamento dei risultati già registrato nel trimestre precedente”. In particolare i ricavi si attestano a 339,7 milioni di euro (359,1 milioni di euro nel terzo trimestre 2012), il margine operativo lordo è pari a 54,5 milioni di euro (da 35,7 milioni), il risultato operativo è pari a 30,2 milioni di euro (da 11,2 milioni) ed il risultato ante imposte è pari a 25,9 milioni di euro (8 milioni di euro nel terzo trimestre 2012). “In generale – commenta la holding – si deve sottolineare il trend positivo delle attività del gruppo nel terzo trimestre dell’anno. In particolare Cementir Holding, grazie al buon andamento delle attività estere ed alle azioni intraprese a contenimento dei costi, ha registrato risultati in forte crescita rispetto all’esercizio precedente. Caltagirone Editore ha confermato il trend di riduzione del calo dei ricavi ed ha registrato, per il secondo trimestre di fila un Margine operativo lordo positivo dopo cinque trimestri consecutivi con risultati negativi”. Guardando alle previsioni per l’anno in corso, “nel settore del cemento l’andamento positivo registrato dalle attività all’estero nei primi nove mesi dell’anno dovrebbe caratterizzare anche il quarto trimestre, nel quale si prevede la prosecuzione degli andamenti positivi nei Paesi Scandinavi, Turchia, Cina, Malesia ed Usa ed il persistere di incertezze e difficoltà in Egitto ed Italia”. Il settore dei grandi lavori “continua ad essere caratterizzato dalla scarsità delle risorse pubbliche disponibili per gli investimenti ed al momento non si avvertono segnali di una significativa inversione di tendenza”. Anche il settore editoriale “continua ad essere caratterizzato da un andamento negativo per quanto riguarda la raccolta pubblicitaria a fronte del quale il Gruppo Caltagirone Editore continuerà una rigorosa politica di razionalizzazione, riorganizzazione e riduzione dei costi”.(ANSA, 13 novembre 2013).