Anna Politkovskaya: il processo bis è da rifare. Troppi giurati hanno dichiarato forfait

(AGI) Il tribunale di Mosca ha sciolto la giuria popolare nel processo bis per l’omicidio della giornalista Anna Politkovskaya, fissando al 14 gennaio la nomina dei nuovi giurati. La decisione e’ stata imposta dal forfait di tre giurati, che hanno annunciato – ufficialmente per motivi di salute o di lavoro – l’impossibilita’ di continuare a partecipare al nuovo procedimento, portando sotto la soglia legale di 12 il numero dei giudici popolari. Il presidente del tribunale ha cosi’ dovuto prendere atto dell’impossibilita’ di portare avanti il processo, apertosi lo scorso giugno.

La Politkovskaya e’ stata uccisa sulla porta di casa a Mosca, il 7 ottobre 2006. La sua morte e’ stata subito legata al suo lavoro di denuncia delle violazioni dei diritti umani nel Caucaso russo. Il ceceno Rustam Makhmudov e’ sospettato di essere l’esecutore materiale dell’omicidio, con l’aiuto dei suoi due fratelli Ibragim e Dzhabrail. Loro zio, Lom-Ali Gaiukaeye, e’ sospettato di essere l’organizzatore. Alla sbarra, come complice, anche l’ex agente di polizia, Serghei Khadzhikurbanov. In un processo stralcio, l’ex poliziotto, Dmitri Pavliuchenkov, che ha deciso di collaborare con la giustizia, e’ stato condannato a 11 anni di detenzione per aver pedinato la vittima e fornito l’arma al killer. Ancora ignoto il mandante dell’assassinio.

14 novembre 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Tim, assemblea conferma Genish ad. Il manager: dobbiamo evolverci rapidamente

Mibact, firmato il decreto attuativo del tax credit per le librerie

Garante Privacy a Fb: meriti fiducia dagli utenti rafforzando protezione dati