La sede del Corriere in via Solferino vale fino a 175 milioni. La stima di Immobiliare.it, difficile quantificare il valore storico

(TMNews) L’edificio storico del Corriere della Sera in via Solferino può valere fino a 175 milioni di euro. Lo calcola Immobiliare.it che in uno studio ha stimato il valore effettivo anche di altre sedi che ospitano grandi aziende dei media in Italia, alla luce delle polemiche suscitate dalla decisione del gruppo Rcs di vendere i propri immobili del centro di Milano.

Considerando via Solferino il polo occupato oggi da Rcs vanta una superficie pari a 25mila metri quadrati. Il valore totale dell’immobile, spiega Immobiliare.it, è stato stimato considerando per ogni metro quadro la cifra di 7mila euro se fosse riconvertito in immobile residenziale, 5.500 euro al metro quadrato in caso di immobile che mantiene la destinazione ad uso ufficio, evidenziando però che all’immobile va riconosciuto anche un valore storico difficilmente quantificabile e che le cifre sono calcolate secondo una vendita fatta come somma di frazioni già realizzate. Secondo queste premesse il valore complessivo dello stabile è pari, a 175 milioni in caso di uso residenziale, poco meno di 138 milioni in caso di uso ufficio. Rcs ha venduto al fondo Blackstone l’edificio di via Solferino per 30 milioni.

Sempre per il gruppo Rcs si è anche stimato il valore della sede di Via Rizzoli che, secondo il centro studi del Gruppo Immobiliare.it, vale oggi 65 milioni per una superficie complessiva di 25mila metri quadri: questo porta alla più ridotta stima di 2.600 euro al metro quadro, dovuta principalmente all’ubicazione della sede, lontana dal centro della città.

Per la sede della Mondadori di Segrate, il cui palazzo è di soli 18mila metri quadrati, il valore stimato si aggira sui 62 milioni. Il prezzo al metro quadro sarebbe quindi di poco inferiore ai 3.500 euro.

Fra i quartier generali dei media, la sede più “economica” è risultata essere quella del Gruppo Sky a Santa Giulia, sempre a Milano. Molto lontana rispetto al centro cittadino, Immobiliare.it stima che gli 85mila metri quadri di uffici e studi televisivi valgano 170 milioni, equivalenti ad appena 2.000 euro per ciascun metro quadrato.

Nei casi degli immobili di via Rizzoli, Segrate e Santa Giulia, Immobiliare.it ha calcolata la sola destinazione ad uso ufficio. (TMNews, 15 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Crimi: tetto a raccolta e limite a contributi per singolo editore. L’Ordine? Anacronistico

Olimpiadi, Malagò: spero nella candidatura a tre ma il Coni fa gli interessi del Paese

Michele Lupi lascia la Mondadori per un gruppo del lusso