Fico: “E’ allucinante comprare i programmi di intrattenimento esterni”

(AGI) “E’ allucinante che la Rai compri programmi di intrattenimento prodotti da societa’ esterne”. Lo dice il presidente della commissione di vigilanza Rai, Roberto Fico (M5S) intervenendo alla trasmissione ‘Mix24’ di Giovanni Minoli su Radio 24. “Abbiamo svenduto i nostri professionisti e i nostri autori – aggiunge Fico – la Rai non puo’ essere dei manager che fanno solo quadrare i conti ma deve avere un prodotto editoriale fortissimo”. Per il presidente della vigilanza, “i manager sono manager. Se parliamo di conti abbiamo chiuso in perdita di 250 milioni. Vediamo a fine anno”.

Fico parla anche di Sergio Zavoli, suo predecessore alla presidenza della vigilanza, definendolo “un grande uomo di televisione. Uno di quegli uomini che conosce il prodotto editoriale e lo sa fare. Gente come Zavoli dovremmo averla oggi in Rai, gente che conosce bene la televisione e sa fare il prodotto editoriale. Auspico 30enni cosi'”. Quanto alle possibilita’ di portare a casa il rinnovo della concessione nel 2016, Fico rileva che “in questo momento siamo in elaborazione del contratto di servizio e dobbiamo assolutamente migliorare la linea editoriale, non possiamo ancora permetterci programmi stile ‘Mission’ su Rai1. Una televisione popolare deve informare, educare e intrattenere. Come le linee guida della Bbc. Farei un palinsesto con delle grandi idee editoriali. Non c’e’ piu’ filmografia. I film non ci sono piu’ anche perche’ noi non vogliamo piu’ investire in prima serata su quel settore. Come Rai produciamo dei film ma non vanno in onda sui canali Rai e quindi questo e’ un paradosso. Incominciamo a metterli in onda e poi ne produciamo di piu'”. Infine un giudizio negativo sul programma ‘Tale e quale’, in onda su Rai1: “Non mi piace. Non amo questo genere di intrattenimento”.

AGI 18 novembre

Roberto Fico (foto-Olycom)

Roberto Fico (foto-Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi