Google Earth lancia il servizio per raccontare i viaggi

(ANSA) Con Google Earth e le sue mappe si può viaggiare virtualmente in tutto il mondo, ma da oggi si può anche condividere le proprie storie di viaggio grazie a Tour Builder. Il servizio, che ha esordito per i veterani delle forze armate Usa affinché avessero un modo per raccontare spostamenti e vita al fronte ai familiari, ora è disponibile a tutti e per gli usi più vari. Consente di creare il proprio racconto, di viaggio o di vita, attraverso foto, video, testi e spostamenti su mappa. Disponibile in versione beta, di test, Tour Builder dà agli internauti con account Google la possibilità di raccontarsi nel tempo e nello spazio e di condividere le proprie esperienze. Lo strumento, spiega Google sul suo blog, è nato per far sì che i veterani americani potessero tener traccia delle missioni e degli spostamenti e avessero una sorta di ‘diario’ geografico da condividere con amici e familiari. Google ora ha pensato di ampliare la platea di Tour Builder e di aprirne l’accesso a tutti i suoi utenti. Il servizio permette di creare il proprio album di viaggio: è possibile mostrare i luoghi visitati indicandoli sulla mappa di Google Earth e descriverli aggiungendo foto, brevi clip video e commenti testuali. Si ha anche la possibilità di connettere i luoghi del racconto con una linea in modo che sia visibile già a colpo d’occhio sul mappamondo virtuale tutto l’itinerario compiuto. Il tour può essere salvato ed è inizialmente ”privato”. L’utente può scegliere con chi condividerlo online e apportare modifiche successive. (ANSA, 18 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Sky e Wavemaker in coro dal Wired Next Fest: data scientist e content manager cercansi

Il dibattito sulla crisi delle news ha bisogno di fare i conti con la realtà dei fatti

Fnsi-Uspi, primo contratto per i periodici locali. C’è anche il redattore web