Televisione

19 novembre 2013 | 10:44

Calcio: la Lega di A approva la controproposta sulla vendita dei diritti tv

(ANSA) L’assemblea della Lega di A ha approvato all’unanimità una controproposta – già consegnata all’advisor Infront – per aprire una trattativa sulla vendita dei diritti tv nel periodo post 2015 e fino al 2021. Il testo con le modifiche decise dalle 20 società alla proposta originale di Infront è stato consegnato in serata a Marco Bogarelli, n.1 di Infront Italia. Claudio Lotito e Andrea Agnelli sono stati designati a rappresentare la Lega di A nella trattativa che sembra aver avuto una decisa accelerazione. ”Si aprirà una trattativa sulla base di un contratto di 3 anni più tre – ha spiegato il presidente della Lega Maurizio Beretta – e adesso si entra nella fase più stringente e nel merito di una trattativa che si preannuncia interessante’. Che si sia trovata una quadra tra posizioni molto diverse lo dimostra la designazione di Lotito e Agnelli che fino a ieri hanno rappresentato due contrastanti punti di vista sulla vicenda. ”Due personaggi – ha sottolineato Beretta – che interpretano gli orientamenti che ci sono in assemblea”. Beretta ha spiegato che i presidenti propongono, ”un leggero ritocco per il secondo triennio, fermo restando il primo”. Si è agito invece sulla durata dell’accordo ”Non più sei anni con diritto di recesso, ma tre più tre con rinnovo automatico se viene raggiunto un determinato target”. Si tratta di un minimo garantito intorno al miliardo l’anno per il primo triennio e un miliardo e centocinquanta milioni annui per il secondo periodo. (ANSA, 18 novembre 2013)