Google patteggia sulla privacy in Usa, accordo da 17 milioni

(ANSA) Google patteggia con 38 stati americani per risolvere le dispute sulla privacy. Mountain View si impegna a versare 17 milioni di dollari. ”I navigatori devono sapere se ci sono altri pochi che navigano sul web con loro. Sorvegliando milioni di persone senza che queste ne fossero a conoscenza, Google non solo ha violato la loro privacy ma anche la loro fiducia” afferma il procuratore generale di New York, Eric Schneiderman. ”Dobbiamo rassicurare i consumatori sul fatto che possono navigare internet in sicurezza” mette in evidenza Schneiderman. L’accordo riguarda il posizionamento di cookie sui computer che usavano il browser Safari fra il 2011 e il 2012. (ANSA, 18 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Blue Financial Communication perfeziona l’acquisto di Reteconomy

Crimi: tetto a raccolta e limite a contributi per singolo editore. L’Ordine? Anacronistico

Olimpiadi, Malagò: spero nella candidatura a tre ma il Coni fa gli interessi del Paese