Fare business con i social network: il punto di vista di Havas

Isabelle Harvie-Watt, Ceo & Country Manager di Havas Media Group in Italia,  ha parlato all’evento organizzato dall’Università Bocconi in collaborazione con Facebook, dal titolo Fare Business con i Social Network.

“I numeri parlano chiaro”, commenta Isabelle Harvie-Watt, “secondo l’osservatorio Ericsson Consumer Lab il 62% dei consumatori utilizza i Social Media mentre guarda la Tv (ben il 18% in più rispetto allo scorso anno), e se guardiamo al nostro paese la media sale a 69%. Da non sottovalutare inoltre il dato di penetrazione dei tablet, che arriverà al 30% degli italiani alla fine di quest’anno”.

“In sintesi”, continua la Hervie-Watt, “la potenzialità dei social media è quella di comprendere i reali bisogni del proprio consumatore, indirizzarli verso dei contenuti customizzati e rafforzare il brand engagement, lavorando in sinergia con un piano di comunicazione integrato”.

È importante cogliere le nuove opportunità di comunicazione e di business dei Social Media ed, in generale, di Internet. Considerando la moltitudine di messaggi alla quale siamo sottoposti quotidianamente – si legge nel comunicato – fondamentale prima di tutto è  capire chi è il nostro consumatore e quali sono i suoi bisogni reali, per potere poi sviluppare una strategia di social media efficace e coerente con l’identità del brand. Possiamo chiamarla la fase di ascolto, nella quale occorre identificare qual è il luogo di conversazione online preferito dai propri consumatori.

Questo luogo virtuale è spesso Facebook, che in Italia conta su 26 milioni di utenti, i quali possono essere intercettati, attirati ed infine attivati con delle iniziative di brand engagement, al fine di fortificare la relazione tra brand e consumatore. Per cogliere queste opportunità il brand deve dotarsi di una struttura Social Media con un gruppo di Content & Community Manager. Havas Media Group risponde in tal senso alle esigenze dei propri clienti attraverso un team di specialisti di Socialyse che lavora in modo integrato all’interno dell’agenzia.

Cresce dunque il numero di persone che mentre guardano la tv contemporaneamente utilizzano un altro device. A questo si aggiunge la possibilità di arricchire l’esperienza dei consumatori fornendo un contenuto diversificato per renderlo più appealing, come attraverso lo storytelling. Vodafone, per esempio, ha sfruttato Shazam, attraverso cui i possessori di Smartphone possono accedere direttamente dai loro dispositivi mobili ai contenuti speciali e attivare le promozioni a loro dedicate.

Cresce anche la necessità di implementare le proprie strategie di comunicazione con l’utilizzo dei social media, ma le aziende si chiedono come poterli misurare. Se consideriamo la reach di Facebook in Italia, 18 milioni di utenti sono attivi ogni giorno e, dato ancora più importante, 11 milioni di persone vi accedono attraverso Mobile ed il trend è in continuo aumento. A livello di reach, per fare un esempio comparativo, la reach dei fan di Nutella su Facebook raggiunge quasi la stessa audience di Canale 5.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Accordo Tim-Warner Bros. Si arricchisce l’offerta TimVision per bambini

L’app di Trenitalia si rinnova puntando su servizi e clienti corporate

La digitalizzazione della scuola e la ricerca al centro del Microsoft Edu Day