Iab Forum 2013: ecco l’agenda

Pubblicata l’agenda di Iab Forum 2013, l’evento dedicato al mondo della comunicazione digitale che si terrà il 3 e 4 dicembre presso il MiCo – Milano Congressi nella nuova Ala Sud.

Questa undicesima edizione dal titolo ‘Inspiring digital ideas’ – scrive una nota di Iab – segna più marcatamente il passaggio da un modello espositivo a un modello che favorisca il confronto, l’incontro, la formazione e lo scambio di informazioni. L’agenda della due giorni vuole offrire infatti un sapiente mix di dati sulla crescita del settore, analisi dei nuovi trend e approfondimento di trend già consolidati, suggerimenti pratici e opportunità da cogliere per il proprio business, attraverso interventi di esperti internazionali in grado di portare gli esempi di mercati più evoluti dai quali trarre ispirazione, e presentazioni di realtà del nostro Paese, in grado di raccontare esperienze di digitalizzazione portate avanti con successo.

Simona Zanette, presidente di Iab Italia

Simona Zanette, presidente di Iab Italia

Il presidente di Iab Italia, Simona Zanette, aprirà la sessione plenaria del primo giorno offrendo un’overview sullo stato dell’arte della situazione digitale in Italia, sia lato investimenti che lato utenza, definendo il perimetro dello scenario e prospettando i possibili sviluppi per il 2014. La panoramica dettagliata sui dati di mercato sarà accompagnata quest’anno dalla condivisione dei risultati di una ricerca qualitativa che ha l’obiettivo di delineare chiaramente il profilo dell’utente pubblicitario per piattaforma e tipologia di comunicazione.

Sull’evoluzione dei consumi dell’online tra pc e nuove piattaforme mobile interverrà poi il presidente di Audiweb, Enrico Gasperini, che illustrerà l’evoluzione dell’audience online con un focus sui nuovi device e i nuovi strumenti di misurazione a disposizione dei planner e degli operatori del mercato per analizzare e pianificare la total digital audience. Al suo intervento si aggancerà l’esposizione dei risultati di una ricerca qualitativa condotta in Europa da Tns, atta a mostrare il potenziale delle piattaforme mobile in termini di investimenti e presentata da Cristina Colombo, Consumer Insight Director TNS Board Member e Gabriella Bergaglio, Digital Practice Lead Tns.

Saliranno poi sul palco due importanti ospiti internazionali: Soraya Darabi, fondatrice del noto social network Foodspotting, tra i principali esperti di comunicazione nel mondo, che spiegherà l’approccio beta al business, tema al centro del suo ultimo libro, elemento in grado di guidare la crescita e l’innovazione all’interno delle organizzazioni concentrando gli sforzi strategici per entrare nel futuro, e Steve Rosenbaum, padre del video user-generated e creatore del famoso sito hosting free Magnify.net, che affronterà il tema dei contenuti in rete, di come sia possibile per gli editori continuare a vincere la battaglia quotidiana in un panorama che vede sempre più i consumatori diventare essi stessi creatori di contenuti, e di come anche il contenuto pubblicitario debba necessariamente adattarsi all’inarrestabile evoluzione.

La seconda giornata sarà incentrata sulle presentazioni di esperti e manager provenienti da diversi settori merceologici che metteranno a fattor comune la loro esperienza, raccontando come stanno portando avanti con successo la trasformazione e l’implementazione dei processi digitali nella propria azienda: Masaya Nakade, group creative director di Akqa, che lavora per Nike a livello internazionale, racconterà come attraverso l’analisi delle informazioni raccolte dagli utenti sia possibile creare un prodotto in grado di diventare un best seller proprio perché sviluppato sulle esigenze specifiche dei consumatori. A seguire Davide Bottalico e Denis Dina, rispettivamente digital lead e digital strategic planner di Roche Italia racconteranno il metodo utilizzato per aumentare la cultura digitale in un’azienda farmaceutica, evidenziando punti di forza e di debolezza e analizzando le strategie per superare le barriere al cambiamento. Aldo Agostinelli, digital director di Sky Italia illustrerà come i big data, per un’azienda orientata alle performance come quella in cui opera, siano fondamentali per creare comunicazioni e messaggi pubblicitari customizzati sulle esigenze degli utenti finali e come questo vada a modificare il modo di pianificare la comunicazione pubblicitaria stessa.

Chiuderà la prima parte della mattinata il caso dell’azienda vincitrice di Iab Mixx con l’obiettivo di valorizzare e dare evidenza al ruolo strategico della capacità di innovazione creativa per il successo delle campagne pubblicitarie, oltre che di promuovere un’eccellenza del nostro Paese.

Seguiranno i risultati della ricerca commissionata da Iab Italia ad Assist, nata con l’obiettivo di analizzare come gli utenti si relazionino con i diversi formati e i diversi messaggi dell’advertising on line cui vengono esposti, nel compiere alcune fra le attività più frequenti sul web, come utilizzare i motori di ricerca, leggere i quotidiani on-line, navigare sui social network, leggere la webmail. La ricerca sarà presentata da Luca Petroni, partner assist, introdotto da Salvatore Ippolito, consigliere Iab Italia.

A chiudere la seconda giornata di Iab Forum sarà Andreas Weigend, former chief scientist di Amazon.com e docente della Stanford University, che illustrerà i trend dell’evoluzione nell’interazione tra consumatore e marca in termini di acquisti e nell’utilizzo delle piattaforme digitali per esprimere commenti e recensioni su brand e prodotti, offrendo una visione prospettica dell’impiego e dell’analisi dei Big Data.

Nel pomeriggio di entrambe le giornate, si svolgeranno oltre 60 workshop formativi dedicati anche a tematiche verticali quali e-mail marketing, search engine, social media & digital pr, mobile marketing, display & video advertising, performance marketing, automated buying & real time bidding.

Collegandosi all’indirizzo www.iabforum.it è possibile iscriversi all’iniziativa e consultare il programma completo delle sessioni plenarie e dei workshop.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Calcio in tv, a Napoli è boom dei decoder pirata con Dazn

Tragedia di Genova, dopo il duro colpo alla reputazione del gruppo, l’impegno di Autostrade ‎per la città

Dazn, primo accordo extra-televisivo: Serie A in streaming ai clienti Tim