New media

25 novembre 2013 | 16:21

Il personale di Amazon Uk rischia problemi mentali per il troppo stress

(ANSA) Il personale di Amazon nel Regno Unito sarebbe a rischio di ”problemi mentali e fisici” per l’eccessivo carico di stress a cui i dipendenti sono sottoposti. E’ quanto emerge da un’ inchiesta condotta dalla Bbc che ha ‘infiltrato’ un suo giornalista fra lo staff di un deposito che smista libri, dvd e altri prodotti in tutto il Paese. Il reporter Adam Littler ha lavorato come addetto alle spedizioni in turni massacranti, in cui doveva camminare per oltre 15 chilometri all’interno del gigantesco magazzino per trovare gli oggetti da inviare al cliente. In media un ordine deve essere gestito in 33 secondi. Il tutto in modo molto alienante: uno scanner controlla l’attività del dipendente e la comunica ai dirigenti. ”Le caratteristiche di questo lavoro e l’evidenza mostrano un rischio maggiore di avere una malattia mentale o fisica”, ha detto Michael Marmot, uno dei maggiori esperti britannici di stress sul posto di lavoro. Dal canto suo Amazon ha risposto che ispezioni condotte nelle sue sedi non hanno dato alcun riscontro negativo. (ANS, 25 novembre 2013)