Dall’Onu una giornata contro i crimini sui giornalisti

(ANSA) L’Assemblea generale dell’Onu si appresta a decretare una giornata internazionale contro l’impunita’ dei crimini contro i giornalisti che si terra’ tutti gli anni, il 2 novembre, giorno dell’uccisione dei due giornalisti francesi di Radio France (RFI) in Mali, Ghislaine Dupont e Claude Verlon. In un intervento a radio France Culture e al giornale Le Monde, Fabius ha precisato che il voto dell’Assemblea dovrebbe arrivare oggi stesso. ”Sulla base di una proposta della Francia – ha detto – l’Assemblea generale delle Nazioni Unite adottera’, e’ simbolico ma forte, una giornata internazionale per lottare contro l’impunita’ dei crimini contro i giornalisti”. ”Abbiamo chiesto e ottenuto che questa giornata internazionale si svolga ogni anno il 2 novembre, giorno dell’assassinio di Ghislaine Dupont e Claude Verlon. Ormai, tutti gli anni, ci sara’ questa giornata, in riferimento ai vostri colleghi francesi assassinati e alla necessaria protezione dei giornalisti”, ha continuato. ”Per la difesa del diritto di informare e di essere informati, bisogna sostenere in modo estremamente fermo il mestiere di giornalista ed essere estremamente duri quando si assiste agli attacchi o ai crimini contro di essi”, ha detto ancora il capo del Quai d’Orsay, descrivendo un ”mestiere magnifico”, ma con una ”drammatica modifica sul terreno dello status di reporter”. ”Per decenni, il vostro status di giornalisti vi ha protetti, un po’ come la Croce Rossa, ma oggi questo stesso status vi espone”, ha concluso Fabius. (ANSA, 26 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Crimi: tetto a raccolta e limite a contributi per singolo editore. L’Ordine? Anacronistico

Olimpiadi, Malagò: spero nella candidatura a tre ma il Coni fa gli interessi del Paese

Michele Lupi lascia la Mondadori per un gruppo del lusso