27 novembre 2013 | 10:43

Le tv locali del Veneto al primo posto per ricavi, occupati e contributi. Oggi la presentazione della ricerca

Le tv locali del Veneto sono al primo posto in classifica per ricavi, numero occupati e contributi pubblici. Lo annuncia il sito del Consiglio regionale Veneto.

Il Corecom veneto, che ha affidato alla Fondazione Rosselli il compito di misurare lo stato di salute dell’emittenza regionale dopo il passaggio al digitale, fotografa una realtà che, pur in tempi di crisi, sembra smentire le previsioni più fosche.

Mercoledì 27 novembre, alle ore 13, nella sala Cuoi di palazzo Ferro-Fini il presidente del Consiglio regionale Clodovaldo Ruffato, il presidente del Corecom (l’agenzia regionale per le comunicazioni) Alberto Cartìa e il professor Bruno Zambardino della Fondazione Rosselli presentano i dati dell’indagine. Sotto la lente c’è l’intero sistema dell’editoria regionale che conta 922 operatori dell’informazione, di cui 583 occupati nell’emittenza locale, e un autentico pluralismo di antenne: ben 113 emittenti, tra televisioni (28) e radio (85).