Televisione

27 novembre 2013 | 15:23

Sky in pista: Motomondiale in 5 canali e ‘La fabbrica dei piloti’ con Rossi

(ANSA) Sky Sport scende in pista per il Motomondiale. Con un doppio team, quello dei giovani piloti pronto a salire in sella sulle moto3 e quello della pay tv che da marzo 2014 trasmette in diretta integrale esclusiva il campionato del Mondo delle tre classi, dalle libere alla gara passando per le qualifiche. Una nuova rivoluzione, che passa attraverso l’offerta di Sky sport: la pay-tv italiana, con la nuova stagione del Motomondiale, offrirà almeno 35 gran premi dei motori, tra F1 e due ruote, arricchendo notevolmente il pacchetto per i propri abbonati, con più di 30 ore per ogni appuntamento del Motomondiale. Un’esposizione mediatica di rilievo, in un contesto già di per sè ricco. Cinque i canali interattivi e quattro le novità assolute nel modo di raccontare agli appassionati le sfide delle due ruote, con l’arricchimento del commento tecnico di Loris Capirossi, due volte campione del mondo della 125 e una volta nelle 250. In più, una ‘Fabbrica dei piloti’, uno Sky team in collaborazione con Valentino Rossi per far crescere le giovani speranze italiane e portarle a vincere in Moto 3. Insomma, in pista come da casa una stagione all’insegna dell’adrenalina pura. I numeri: 19 Gp in diretta e senza interruzioni pubblicitarie, tutti in alta definizione, di cui 11 in esclusiva assoluta live, e anche su Sky Go. Le novità assolute saranno quattro. La prima: il mosaico interattivo, sull’onda di quanto già fatto in F1 e alle Olimpiadi, che con cinque canali dedicati consentirà di personalizzare la visione di ogni Gp. Di assoluta novità il canale testa a testa, nel quale si potranno seguire le gare di tre piloti a scelta, in contemporanea. La seconda: con l’accordo con Dorna che dà a Sky la diretta integrale dei 19 gp, nasce un canale motori dedicato per la copertura live totale, in esclusiva e in Alta Definizione del Mondiale, con 30 ora live per ogni fine settimana. Ancora: con la VR46 di Valentino Rossi nasce la ‘Fabbrica dei piloti’, con i giovani Romano Fenati (classe ’96) e Francesco Bagnaia (classe ’97) in sella alle moto dello ‘SkyTeam’. Infine, arriva l’era del ‘Social Motogp’: il mondiale sarà in diretta anche sui canali ufficiali Facebook e Twitter di Sky. La nuova avventura televisiva di Sky è stata presentata a Tavullia, nella VR46, la ‘fabbrica dei piloti’ di Valentino Rossi, da Jacques Raynaud, executive vicepresident di Sky per lo sport e la pubblicità; da Domenico La Bianca, cfo di Sky e componente dello Sky team; da Matteo Mammì e Giovanni Bruno, responsabile dei servizi sportivi. I dirigenti della piattaforma televisiva hanno inoltre spiegato che “in Italia l’interesse per i motori si mantiene su livelli molto alti, tant’é che la F1 e la MotoGP assieme fanno più audience del campionato”. Il mosaico interattivo, la camera car e il testa a testa con la doppia visuale rappresentano novità di assoluto rilievo per le moto, dopo il successo in Formula 1. Inoltre, 11 Gp verranno trasmessi in totale esclusiva, gli altri in chiaro su Cielo, altro canale della piattaforma. Sky si prepara, dunque, a rivoluzionare definitivamente il modo di vivere il mondo dei motori, contribuendo con la propria offerta a fare della pay-tv italiana ”la grande casa dei motori”. Il pacchetto partirà a marzo, in coincidenza con l’avvio della stagione in MotoGP, Moto 2 e Moto 3. “Sky si farà in cinque per garantire come sempre il massimo ai propri abbonati – ha detto Raynaud -. Abbiamo cercato di personalizzare al massimo la visione, in modo da mettere chi sta a casa nelle condizioni di avere il massimo della visione e dell’informazione, attraverso una qualità assoluta, fra alta definizione, visione ‘on-board’ e un audio dolby surround da 5.1, il massimo che si può ottenere in tv in questo momento. Un’offerta davvero positiva che passa anche attraverso il mondo dei social network”. (ANSA, 27 novembre 2013)

Valentino Rossi (foto Olycom)

Valentino Rossi (foto Olycom)