Anche talent show, rugby e serie tv nel 2014 di Discovery Italia

(ANSA) Le sfide degli aspiranti pasticceri nel nuovo talent show condotto da Benedetta Parodi, le stelle del rugby italiano ed internazionale con il torneo Sei Nazioni e gli ‘Amici’ di Maria De Filippi nelle loro avventure quotidiane. Sono alcune delle novità della programmazione tv presentata oggi dal gruppo Discovery Italia per la stagione 2013 e 2014. I 12 canali del gruppo (6 sul digitale terrestre e 6 sulla pay-tv) ampliano la loro offerta con una programmazione che spazia dallo sport, alla fiction fino ai contenuti per bambini. Si parte domani su Real Time (ottavo canale nazionale con l’1,6% di share)con il talent show targato Bbc, proposto in versione italiana, ‘Bake Off Italia-Dolci in forno’. Nove concorrenti si sfideranno per vincere il titolo di miglior pasticcere. In veste di conduttrice Benedetta Parodi, che tornerà ai fornelli nel 2014 sempre su Real Time con il programma ‘Molto Bene!’. Sara Dmax (canale 52 digitale terrestre) a trasmettere in esclusiva, in chiaro e in diretta, tutte le partite del torneo di rugby Sei Nazioni. Commentatori ufficiali le storiche voci del rugby Vittorio Munari e Antonio Raimondi. Anche Chef Rubio, volto noto del canale dopo il successo di ‘Unti e Bisunti’, dal 22 dicembre sarà in onda con ‘Il cacciatore di tifosi’, ambientato nel mondo del rugby. Novità anche sul canale Giallo: sono in arrivo il thriller storico ‘Ripper Street’ (8 dicembre 2013) e ‘Touch’ ambientato nell’America post 11 settembre (da gennaio 2014). “Per la prima volta ci presentiamo come Discovery Italia – ha detto l’amministratore delegato del gruppo, Marinella Soldi – con un’offerta complessiva di 12 canali siamo il terzo broadcaster italiano”. Nel 2013 “abbiamo realizzato il 40 per cento in più di produzioni locali, cercando di scardinare gli stereotipi della tv italiana e dando vita ad un nuovo rinascimento televisivo”. Una strategia che “ha portato uno dei nostri canali, Real Time, a diventare uno dei successi della tv italiana degli ultimi 30 anni – ha aggiunto il direttore generale di Discovery Italia, Andrea Castellari – In poco tempo è diventato l’ottavo canale nazionale”. (ANSA, 28 novembre 2013)

Andrea Castellari (foto Olycom)

Andrea Castellari (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi