Strategie per l’avvio di attività eCommerce. I risultati del Luxury Digital Behaviour Study

Durante l’eFashion Conference, che si è tenuto ieri interamente dedicato al settore fashion/luxury, ContactLab ha presentato in anteprima i risultati principali del ‘Luxury Digital Behaviour Study’, con un focus particolare sulle strategie per l’avvio di attività eCommerce nei mercati emergenti.

Il nuovo studio analizza la relazione tra i consumatori e i prodotti dell’abbigliamento e degli accessori di alta gamma in due mercati particolarmente evoluti e competitivi, Shanghai e New York, misurando allo stesso tempo il posizionamento e l’attrattività di oltre 20 brand produttori. L’indagine è stata realizzata su un campione di 1000 residenti rappresentativo della popolazione urbana delle due città, tra i 25 e i 34 anni e con accesso regolare a internet.

Luxury study

Luxury study

Il mercato cinese, visto da Shanghai, si conferma un mercato che offre enormi opportunità alle aziende che producono articoli di alta gamma: a Shanghai quattro individui su cinque hanno già acquistato online almeno un prodotto di lusso, spendendo in media 1000 dollari per l’ultimo acquisto e dicendosi disponibili ad acquistare un nuovo prodotto nei prossimi mesi, spendendo più del 60% del budget che hanno già investito rispetto agli abitanti di New York.

luxury

luxury

Nel corso dell’evento, moderato da Giuliano Noci, il fondatore e amministratore delegato di ContactLab Massimo Fubini ha dichiarato:

“La nostra nuova indagine su utenti digitali e luxury brand si inserisce in un nuovo filone nato per fornire preziosi elementi alle aziende che, avvalendosi del nostro approccio consulenziale, vogliono comprendere in profondità i comportamenti di acquisto per la definizione di una strategia integrata tra il canale retail ed e-commerce, sia in termini di vendite sia di promozione e comunicazione”, spiega Massimo Fubini, fondatore e amministratore delegato di ContactLab. “Abbiamo scelto di analizzare in dettaglio due bacini particolarmente significativi, come New York e Shanghai, per cogliere i trend più rilevanti nel mercato dei luxury goods”. Il report sarà acquistabile già dalle prossime settimane”. Per scaricarlo, clicca qui.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

MindShare si aggiudica la gara Ferrero, top spender da 130 milioni di euro

Tim main partner di Matera capitale della cultura 2019

Al debutto in Italia Beesy, società di Fintech che offre soluzioni di gestione finanziaria ai liberi professionisti