Editoria

03 dicembre 2013 | 12:41

L’assemblea dei giornalisti della Padania proclama lo sciopero

(ANSA) ”L’Assemblea dei giornalisti del quotidiano ‘La Padania’ riunita oggi, a seguito dell’avvio della procedura di mobilità per dieci componenti della redazione, comunicato formalmente venerdì 29 novembre dall’amministratore delegato dell’Editoriale Nord Ludovico Maria Gilberti, ha proclamato lo sciopero utilizzando la prima giornata di astensione dal lavoro delle sei già affidate al Comitato di redazione”. Lo rende noto il cdr del quotidiano. ”I giornalisti – continua la nota – chiedono l’immediato ritiro della procedura di mobilità e l’apertura di una seria trattativa orientata al mantenimento di tutti i posti di lavoro”. ”L’assemblea ribadisce, come già fatto in questi mesi passati, la propria disponibilità a individuare tutte quelle forme di contenimento dei costi necessarie alla sopravvivenza della testata, come sostenuto anche dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana e dall’Associazione Lombarda dei Giornalisti”. ”I giornalisti de La Padania – aggiunge il cdr – rivolgono un appello ai vertici del Movimento, segnatamente al segretario Roberto Maroni e ai due candidati alle primarie della Lega Nord, Umberto Bossi e Matteo Salvini, affinché facciano sentire la loro voce in sostegno della nostra lotta per il mantenimento dei posti di lavoro e la salvaguardia di uno strumento fondamentale per la comunicazione politica del Movimento”. ”Indichino, inoltre, all’Azienda il ritorno ai normali rapporti sindacali, evitando ogni tipo di inaccettabile forzatura. L’Assemblea – conclude la nota – ritiene ci siano tempi, modi e – da parte sua – la più ampia disponibilità per coniugare la difesa dei posti di lavoro e l’equilibrio di bilancio”. (ANSA, 2 dicembre 2013)