New media, TLC

03 dicembre 2013 | 13:04

2013 anno nero per la vendita dei pc, calo del 10%

(ANSA) Il 2013 anno nero per i personal computer: secondo le stime della società di ricerca IDC quest’anno si chiuderà con una contrazione annuale record di consegne di pc a livello globale: -10,1%, peggio anche di stime precedenti del -9,7%. Per gli analisti pesano la popolarità e la crescente diffusione di smartphone e tablet, anche nei mercati emergenti. Le vendite, affermano, continueranno a calare anche nel 2014 ma meno vertiginosamente. In base a queste stime, spiegano gli analisti, il totale delle consegne di pc si manterrà appena sopra i 300 milioni di unità. Più contenuto il calo del segmento ‘business’ rispetto a quello ‘consumer’ (-5% versus -15%) in parte grazie a investimenti pianificati, al minore impatto dei tablet e alla sostituzione di sistemi basati su Windows XP prima del termine del supporto previsto per il 2014. ”Probabilmente la maggiore preoccupazione per la futura domanda di pc è la mancanza di ragioni per rimpiazzare un vecchio sistema”, afferma Jay Chou, analista IDC. I pc, aggiunge ”sono usati più ore al giorno di tablet o telefoni” ma nonostante gli sforzi dell’industria ”non sono andati ‘oltre’ in fatto di consumo e produttività per differenziarsi da altri dispositivi”. La stessa IDC a settembre aveva preannunciato che nel quarto trimestre del 2013 si sarebbe aperta l”’era post pc”. Secondo gli analisti saranno gli acquisti di Natale a sancire il definitivo trionfo dei tablet sui personale computer, le cui vendite saranno superate per la prima volta da quelle delle ‘tavolette’. (ANSA, 3 dicembre 2013)