L’Archivio Luce difende il patrimonio Unesco con Dailymotion

(ITALPRESS) L’Archivio Luce, nella sua intensa attivita’ di divulgazione e diffusione del patrimonio storico, dal 2013 Memoria del Mondo dell’Unesco, e’ felice di aprirsi anche al pubblico dell’importante piattaforma europea Dailymotion. Tra i tanti video che saranno disponibili sul canale, oltre un migliaio inediti per il grande pubblico, a ulteriore testimonianza dell’eterogeneita’ del patrimonio Luce e dell’originalita’ del suo valore storico.

Raccontare il passato su piu’ piattaforme digitali possibili e’ il modo per raggiungere il piu’ vasto pubblico, per condividere la nostra identita’ e – in particolare con Dailymotion – per parlare a un pubblico che, nel cercare l’attualita’, ha cosi’ l’occasione di conoscere e scoprire le nostre origini”, commenta Rodrigo Cipriani Foresio, Presidente di Istituto Luce Cinecitta’. “Grazie a questa partnership – spiega Giuseppe De Martino, EVP EMEA Dailymotion – la tradizione, la memoria e l’innovazione si uniscono per offrire un pezzo storico delle cronache italiane e non solo, sul web.

Per Dailymotion e’ un’occasione di grande valore, vista l’importanza della funzione che ha svolto negli anni l’Istituto Luce, nel contribuire a formare una cultura unitaria, democratizzando l’informazione, grazie alla tv che ha saputo raggiungere anche la parte meno alfabetizzata della popolazione. Ancora una volta Dailymotion vuole dare il suo contributo e offrire una grande occasione ai suoi utenti, mettendo a disposizione spazi virtuali nell’era in cui viaggia tutto piu’ veloce, guardando ai giovani soprattutto, aprendo per loro con un semplice click interessanti contenuti degli archivi dello storico istituto romano”. Dailymotion, secondo la classifica comScore (agosto 2013), possiede 120 milioni di visitatori unici al mese e 2,5 miliardi di video visti al mese. E’ il primo sito europeo per visite in tutte le categorie. (3 dicembre 2013, ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Malagò contro il Governo: questa non è una riforma, ma un’occupazione del Coni. Replica da Giorgetti: autonomia dello sport non in discussione

Radio digitale, Salini: di serie sulle auto nuove. Sergio: aumenta la fame di contenuti, Rai tira la volata all’intrattenimento in auto

Vivendi acquista la casa editrice Editis per 900 milioni. De Puyfontaine: in Tim situazione grave