09 dicembre 2013 | 17:05

Ferrarelle premiata per le attività di raccolta fondi dedicate al Tigem

Ferrarelle SpA ha ricevuto da Telethon un premio di riconoscimento per le attività di raccolta fondi dedicate al Tigem, l’istituto Telethon di genetica e medicina, la cui nuova sede di Pozzuoli è stata presentata oggi, 9 dicembre, alla presenza del presidente di Telethon, Luca di Montezemolo, del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dei rappresentanti delle altre aziende (Bnl, Auchan e Simply), premiate con il titolo di partner storici.

È dal 2011 che Ferrarelle SpA sostiene la ricerca contro le malattie genetiche promossa da Telethon, con l’ingresso anche di Carlo Pontecorvo, presidente e ad del gruppo, all’interno del cda della Fondazione. Il legame con Telethon è espressione sia di una partnership forte, sia di un impegno sentito che nel corso dell’anno si traduce in supporto concreto da parte dell’azienda, come ad esempio avviene con la ‘Walk of life’ (‘Il cammino della ricerca’).

Carlo Pontecorvo, presidente di Ferrarelle Spa, e il figlio Michele

Questo riconoscimento, ricevuto dal responsabile della comunicazione Michele Pontecorvo presso l’Accademia aeronautica di Pozzuoli, assume ulteriore valore per il gruppo campano di acque minerali, perché avviene proprio in concomitanza della presentazione della nuova sede di Pozzuoli dell’istituto Telethon di genetica e medicina e al quale l’azienda ha scelto di indirizzare il proprio contributo in virtù di questa affinità territoriale.

Fondato nel 1994, il Tigem è oggi considerata un’eccellenza campana a livello internazionale per la ricerca scientifica di base ed è diventato famoso negli ultimi anni per la messa a punto di una terapia genica in grado di contrastare lo sviluppo dell’amaurosi congenita di Leber, una rara forma di cecità ereditaria che si manifesta già dalla prima infanzia. Il Tigem è inoltre impegnato nel campo delle malattie metaboliche, tra le quali la malattia di Pompe, patologia di origine genetica che colpisce i muscoli e per rallentare il decorso della quale il team di ricerca di questo centro ha avviato uno studio sperimentale.