Ok agli sgravi per chi compra libri. Il ministro Bray: “E’ una norma storica”

(ASCA) Il ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali e del Turismo, Massimo Bray, comunica che, nell’ambito di un piano di misure per favorire la diffusione della lettura, il Consiglio dei ministri ha varato oggi una norma che prevede che ogni cittadino possa avvalersi di una detrazione fiscale del 19% delle spese sostenute nel corso dell’anno solare per l’acquisto di libri muniti di codice ISBN, per un importo massimo di 2000 euro, di cui 1000 euro per i libri scolastici ed universitari ed 1000 euro per tutte le altre pubblicazioni. L’iniziativa congiunta del Mibact, insieme al Ministero dello Sviluppo Economico, sara’ valida per il prossimo triennio e prevede una detrazione per i consumatori muniti di idonea documentazione fiscale. ”Questa iniziativa ha un importante valore storico e simbolico – dichiara il Ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali e del turismo, Massimo Bray – che insieme al Piano della lettura si inserisce in un progetto strategico di diffusione dei libri, fondamentale per la formazione dei cittadini e per il rilancio della cultura”. (ANSA, 13 DICEMBRE 2013)

Massimo Bray (foto Olycom)

Massimo Bray (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Viacom Italia: il palinsesto natalizio dei canali del gruppo televisivo

Editoria, Fico: con finanziamenti flusso economico ingiustificato. Ma piccole cooperative e piccoli giornali vanno aiutati da Stato

Ruffini: con Monda nuovi progetti all’Osservatore Romano. A Tornielli il compito di coordinare tutti i media vaticani