New media

16 dicembre 2013 | 14:32

Facebook punta sull’intelligenza artificiale e assume un guru di Deep Learning

(ANSA) L’intelligenza artificiale per rendere sempre più ”pertinente” agli interessi degli utenti il flusso di notizie su Facebook. A questo punterebbe una delle ultime novità del social network. Fb ha da poco inaugurato un nuovo laboratorio di ricerca sull’intelligenza artificiale, a New York, ‘arruolando’ per dirigerlo un ‘guru’ di ‘Deep Learning’, metodo che per gli studiosi pone le basi per realizzare software in grado di leggere in un testo anche le emozioni di chi lo ha prodotto. Ad annunciare l’ingresso in Facebook è stato qualche giorno fa lo stesso professore Yann LeCun con un post sul social network. LeCun, docente della New York University, è uno degli specialisti mondiali del ”Deep Learning”, branca della ricerca sull’intelligenza artificiale che studia come analizzare dati usando reti simulate delle cellule cerebrali. La sua esperienza nei sistemi di riconoscimento di linguaggio e di immagini potrebbe aiutare Facebook a determinare cosa gli utenti vogliono vedere nel News Feed ma anche – ad esempio – come vogliono organizzare le proprie foto. Tecniche avanzate che, secondo alcuni studiosi, portano anche a ‘capire’ quali sono le inserzioni pubblicitarie sulle quali un utente è più incline a cliccare. Tra l’altro Facebook, a lavoro costante per migliorare l’algoritmo che decide cosa i suoi utenti visualizzano nel flusso di notizie, ha annunciato pochi giorni fa un importante aggiornamento in base al quale gli utenti già da ora visualizzano le notizie ‘più rilevanti’ e le condivisioni ‘più interessanti’ dei contatti. (ANSA, 16 dicembre 2013)