Mercato

17 dicembre 2013 | 13:35

Previsioni Magna Global 2014: il mercato pubblicitario sarà in ripresa

Sono uscite le previsioni di Magna Global sul mercato pubblicitario 2014: sarà l’anno della ripresa. L’anno che sta per concludersi ha registrato grande impulso al mobile, al social e al programmatic trading; tendenza che continuerà anche nel 2014, con una crescita del 6.5% dei ricavi pubblicitari, pari a 521 miliardi di dollari.

Nell’ultima indagine sui ricavi pubblicitari dei media a livello globale, condotta in 72 paesi del mondo, Magna Global – società specializzata in previsioni e ricerche, parte di Ipg Mediabrands – stima che le revenue siano cresciute del 3.2% nel 2013, attestandosi a 489.6 miliardi di dollari.

Per quanto riguarda il 2014 – si legge nel comunicato – la previsione è di una crescita in linea con il tasso di crescita dell’economia globale. Ci si aspetta pertanto che le entrate adv dei media registrino un aumento del +6.5% (in precedenza +6.1%) per arrivare a 521.6 miliardi di dollari; tale dato rappresenta la crescita più alta rispetto all’anno precedente registrata dal 2010, anno in cui il mercato globale rimbalzò dell’ 8.4% dopo la grande recessione del 2009.

Vincent Letang, executive vice president and director of global forecasting di Magna Global

Vincent Letang, executive vice president and director of global forecasting di Magna Global

I grandi eventi sportivi del 2014 – Olimpiadi invernali di Sochi e i mondiali di calcio in Brasile – e le elezioni di medio termine negli USA contribuiranno a questa crescita, generando un incremento nella spesa pubblicitaria nella maggior parte dei paesi. Questi eventi alimenteranno in particolare la televisione (+7.7%), con le revenue della pubblicità televisiva trainate anche da una ripresa dei prezzi in molti paesi. Questo dato è particolarmente interessante se comparato a quello del 2013: solo +1.8%. Quotidiani e periodici continueranno invece a perdere quote di mercato e, conseguentemente, ricavi pubblicitari
(-3.2% e -3.9% rispettivamente). Anche l’out of home trarrà beneficio dai grandi eventi e dalla ripresa economica generale (+4.8%). Le entrate pubblicitarie dei mezzi digitali continueranno la loro crescita a doppia cifra (+15.5% in media e molto di più nei mercati emergenti).

A trarne i maggiori benefici saranno soprattutto la televisione e i mezzi digitali, dove si stanno esplorando nuovi format e opportunità per le campagne di activation e branding. Sono infatti i mezzi digitali a registrare la miglior performance del 2013, con una crescita del 16%, raggiungendo i 118 miliardi di dollari e conquistando una quota di mercato del 24% a livello globale. In particolare i social media sono responsabili di oltre 9 miliardi di dollari di spesa pubblicitaria nel 2013, che significa una crescita del 58%. Ai social media, oltre che al search, si deve anche l’impennata del mobile advertising, che ha praticamente raddoppiato le proprie dimensioni (+85%), toccando i 16 miliardi di dollari, il 14% dell’intera spesa adv globale online.
Un altro fattore chiave per lo sviluppo dei mezzi digitali nel 2013 è stato il decollo del programmatic trading, che ha raggiunto i 12 miliardi di dollari, considerando al suo interno il real-time bidding e altre piattaforme di acquisto video e display. 7.4 miliardi di dollari di questa spesa avverrà negli Usa e, di questi, 3.9 miliardi saranno da imputarsi al real-time bidding (+60% rispetto al 2012).

La prossima ricerca di Magna Global sul mercato pubblicitario sarà pubblicata a giugno 2014.

Leggi il comunicato per i dati riferiti alle singole aree geografiche.