Comunicazione

23 dicembre 2013 | 18:52

Snowden loda il Brasile, ma dice no allo scambio tra asilo politico e informazioni sensibili

(AGI/AFP) Prosegue il ‘corteggiamento’ di Edward Snowden nei confronti del Brasile, Paese dove in almeno due occasioni ha tentato di ottenere asilo politico, sebbene finora invano. In un’intervista rilasciata via e-mail all’emittente ‘Globo Tv’, l’ex analista della Cia che ha fatto scoppiare lo scandalo dell’Nsagate ha definito quella dello Stato sud-americano una “democrazia palpitante” e “tra le piu’ interessanti al mondo”.

Edward Snowden (foto Wired.com)

Edward Snowden (foto Wired.com)

Poi pero’ ha tenuto a puntualizzare di non poter nemmeno concepire l’ipotesi di uno scambio tra l’accoglienza che eventualmente gli fosse concessa e la fornitura di informazioni riservate che, ha aggiunto, probabilmente alle autorita’ competenti nemmeno potrebbero interessare piu’ di tanto.

L’allusione era alla “Lettera aperta al popolo brasiliano”, pubblicata martedi’ scorso dall’autorevole quotidiano ‘Folha de Sao Paulo’, nella quale la trentenne ‘talpa’ si offriva di collaborare con il Senato di Brasilia all’inchiesta sulle attivita’ di intercettazione e spionaggio ordite dalla National Intelligence Agency nei confronti della presidente Dilma Rousseff, di diversi ministri e dei vertici della compagnia energetica statale ‘Petrobras’. La stessa Rousseff aveva pero’ replicato di non poter commentare la vicenda, smentendo di aver ricevuto da Snowden una formale richiesta, e quindi di fatto respingendola come gia’ nei mesi precedenti, in maniera anche piu’ esplicita. Nell’intervista a ‘Glob Tv’ il trentenne fuggiasco, che attualmente vive in Russia dove gli e’ stato accordato l’asilo temporaneo per un anno, ha ammesso poi che costituisce un indubbio passo avanti la nomina negli Stati Uniti di una commissione di esperti, incaricata da Barack Obama di rivedere l’intero apparato spionistico e di proporre riforme. Al contempo ne ha tuttavia criticato la composizione, a suo dire selezionata dalla Casa Bianca nome per nome, osservando che in tal modo l’organismo e’ sottoposto a condizionamenti e le sue raccomandazioni hanno pertanto un valore di pura facciata.

23 dicembre 2013