Mercato

08 gennaio 2014 | 12:31

Aruba: ecco le ultime tendenze in fatto di e-commerce

Stefano Sordi, direttore marketing di Aruba

Stefano Sordi, direttore marketing di Aruba

Aruba ha realizzato un nuovo contributo nel quale analizza le tendenze del momento in fatto di e-commerce. A partire dalla domanda “che cosa rende un e-commerce di successo?”, l’articolo, curato dal direttore marketing di Aruba Stefano Sordi, fornisce qualche consiglio mirato per dare avvio al restyling del proprio negozio online.

Cosa rende un e-commerce di successo? Di sicuro un design curato ed elegante aiuta, ma ciò che può fare la differenza è seguire i trend del momento ed essere sempre al passo coi tempi. Si utilizzano ancora le icone stile iPhone? Che tipo di struttura di pagina va ora di moda? Quali tendenze in materia di e-commerce andrebbero adottate? In questo articolo si parlerà degli ultimi trend relativi al design delle pagine grazie al supporto del team Aruba, pronto a spiegare come dare avvio al processo di lifting del proprio negozio online, seguendo qualche consiglio mirato.

Puntare ad un design minimalista: Ikea ha portato in tutto il mondo il concetto di arredamento minimalista e così ha fatto Apple con il suo Mac ed i suoi iPhone. Molti brand mostrano chiaramente come i trend nel design in questo momento virino ad un gusto minimale e questa tendenza globale è certamente valida anche per i negozi on-line, dove ombre ed effetti caricati tendono a scomparire lasciando spazio ad una maggiore sobrietà.

Le forme si fanno quadrate: Vengono dismesse anche le immagini con angoli troppo arrotondati. C’è stato un boom nella progettazione di icone in stile iPhone, ma ora stanno scomparendo; con il nuovo Windows 8 tutto tende a una forma squadrata, con l’utilizzo di colori primari molto accesi.

Il menu deve essere intuitivo: I negozi online dovrebbero ignorare gli elementi che possono rappresentare un peso per l’aspetto della pagina e complicare l’esperienza dell’utente. Ad esempio, i menu devono farsi più intuitivi ed il testo deve essere sostituito sempre più dalle icone.

Le categorie diminuiscono: Il numero di categorie tende a diminuire, ma le informazioni vengono comunque fornite grazie all’utilizzo di sotto-menu. In questo modo, ci sarà una veloce visione di insieme, mentre chi intende approfondire potrà avere accesso a tutte le informazioni semplicemente scorrendo con il mouse verso il basso.

Ridurre le distrazioni: Nella stessa ottica, bisogna fare attenzione a non usare troppi elementi che distraggano il cliente dal proprio prodotto. Ad esempio, inserire troppe informazioni riguardo la società che non sono così legate all’acquisto e che in tal caso vanno incorporate a piè di pagina. Un’altra tendenza del momento vuole la rimozione della barra laterale, che di solito comprende le categorie di prodotto e alcune immagini. Se si sceglie di non mostrare questa colonna, però, bisogna assicurarsi di posizionare il carrello della spesa e la casella di ricerca nella parte superiore della pagina.

Rendere interessante la propria home page: Anche l’occhio vuole la sua parte! Sono le immagini dei prodotti che richiamano l’attenzione di chi acquista, perciò il sito dovrebbe concentrarsi esclusivamente nel dare risalto al prodotto. Le tendenze per l’homepage prevedono di:

• Rimuovere le colonne laterali solo in homepage per evidenziare maggiormente la parte centrale con 2 o 3 prodotti principali: ancora una volta, l’obiettivo è quello di dare pieno risalto al prodotto.
• Inserire una galleria di immagini o un banner a rotazione: Lo scopo di questa presentazione è quello di suscitare nei propri clienti il desiderio di cliccare su ciò che li colpisce. Si consiglia di utilizzare una serie di immagini diverse: una dedicata alla categoria di prodotti, un’altra ad una promozione e, infine, una ai nuovi articoli presentati.
• Assicurarsi che le immagini abbiano un aspetto professionale ed efficace e il testo di accompagnamento abbia appeal sui propri clienti.

L’integrazione con i social network: L’e-commerce e i social network formano oramai una coppia indissolubile. Non si tratta più di una semplice tendenza, quasi necessariamente i social devono essere inclusi nella progettazione del proprio negozio online, ma tutto ciò deve essere fatto a partire dai social network e non viceversa. Per mostrare la propria presenza su tali piattaforme il consiglio è quello di utilizzare nel proprio negozio icone piccole in modo tale da informare che si possiede un profilo Facebook o Twitter ma di non eccedere con le dimensioni, per evitare di distrarre il cliente.

La rivoluzione del Mobile Commerce:
Secondo l’Osservatorio eCommerce B2c di Netcomm e Politecnico di Milano, gli acquisti effettuati dagli italiani attraverso il canale mobile sono più che quadruplicati in un anno, crescendo del 255%. Per questo motivo è necessario realizzare una versione mobile del proprio store online così da ottenere una corretta visualizzazione su tablet e smartphone e favorire una navigazione intuitiva. Ecco alcuni suggerimenti imprescindibili:

• Non incorporare elementi flash, perché non vengono visualizzati su tutti i cellulari.
• Scrivere una breve descrizione dei prodotti al fine di evitare agli utenti di dover leggere lunghi testi sul proprio dispositivo mobile.
• Inserire il logotipo del proprio negozio in modo che appaia chiaramente nella visualizzazione mobile
• Iscriversi a Google Places (per Google Maps). È importante perché molte ricerche vengono effettuate tramite le applicazioni di Google.

Se Internet sta avanzando facendo passi da gigante, l’e-commerce non è certo da meno. Le tendenze del web design sono in continua evoluzione per soddisfare le aspettative sempre crescenti dei consumatori. Chi al giorno d’oggi ascolta le musicassette o veste con pantaloni a zampa? Per il web design è lo stesso! Il design del proprio negozio on-line può sembrare obsoleto se non si è al passo coi tempi e, ad essere onesti, oggi molti siti e-commerce richiederebbero un restyling completo per essere al livello della loro concorrenza e vendere di più.