13 gennaio 2014 | 13:57

Stato di agitazione alla Gazzetta dello Sport: no a GazzaBet

Giornalisti della Gazzetta dello Sport sono in stato di agitazione dopo che l’azienda ha annunciato l’intenzione di dare vita a una partnership nel settore delle scommesse sportive, associandola al brand Gazzetta. Un’iniziativa – nome provvisorio Gazza.Bet –  che, secondo la redazione,  potrebbe influire negativamente sulla credibilità che la testata ha guadagnato in quasi 120 anni di storia.

Intanto, dal 2 gennaio nella redazione del quotidiano sportivo è scattata la cassa integrazione a rotazione dopo l’accordo della scorsa primavera sul piano di crisi che prevede l’uscita di 19 giornalisti nel biennio.

Inoltre, l’editore ha annunciato la chiusura dopo 25 anni dell’edizione della Campania.

In allegato i comunicati sindacali diffusi negli ultimi giorni dal Cdr della Gazzetta dello Sport.

- Comunicato sindacale dell’11 gennaio 2014 (.doc)

- Comunicato sindacale del 12 gennaio 2014 (.doc)

- Comunicato sindacale del 13 gennaio 2014 (.doc)

- Comunicato sindacale del 14 gennaio 2014 (.doc)

- Comunicato sindacale del 15 gennaio 2014 (.doc)