Mercato

15 gennaio 2014 | 14:57

Per il 21° anno consecutivo Ibm è ancora al primo posto nella classifica Usa dei brevetti (CLASSIFICA)

Ibm nel 2013 ha ottenuto il numero record di 6.809 brevetti, conquistando per il 21° anno consecutivo il vertice della classifica annuale negli Stati Uniti.

I risultati conseguiti nel 2013 comprendono una gamma eterogenea di invenzioni in aree strategiche come i big data, il cloud computing e gli analytics. Queste invenzioni contribuiranno a promuovere anche Watson e il cognitive computing, la nuova era in cui le macchine saranno in grado di apprendere, ragionare e interagire con l’uomo in modo più naturale.

Il numero di brevetti complessivamente conseguito da Ibm nel 2013 supera quello combinato di Amazon, Google, Emc, Hp, Intel, Oracle/Sun e Symantec. Questo è il risultato dell’impegno di oltre 8.000 persone Ibm residenti in 47 diversi stati Usa e in 41 altri paesi.

La classifica del 2013 dei brevetti Usa, secondo i dati forniti da Ifi Claims Patent Services, comprende:

1) Ibm 6.809
2) Samsung 4.676
3) Canon 3.825
4) Sony 3.098
5) Microsoft 2.660
6) Panasonic 2.601
7) Toshiba 2.416
8) Hon Hai 2.279
9) Qualcomm 2.103
10) Lg Electronics 1.947