Mike Allen è un marchettaro?

Mike Allen, re dei cronisti politici americani, è stato accusato dal caporedattore del Washington Post, Erik Wemple, di essere niente meno che un marchettaro. Lo riporta oggi il Foglio, raccontando di quanto sta accadendo in questi giorni tra i giornalisti della capitale americana.

Mike Allen

Mike Allen

Allen è uno dei più noti giornalisti americani ed è a capo del quotidiano Politico. Per il suo giornale si occupa di redigere quotidianamente il Playbook, la lista di nomi che – sostiene l’articolo – “fa girare la ruota politica mediatica di Washington”, elencando compleanni, nascite, matrimoni di funzionari poco o nulla sconosciuti, anziché fare le pulci ai politici più in vista.

Il caso si è trasformato in una guerra intragiornalistica quando Erik Wemple ha rotto il silenzio facendo notare che le segnalazioni di Allen mutano a seconda degli sponsor che offrono l’edizione del giorno. Accusa che Allen, ovviamente, smentisce.

Leggi l’articolo completo di M. Ferraresi sul Foglio (Il retroscenista, 16 gennaio 2014, p. 1).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza