Il cloud dall’archivio alle app: ecco come funziona

Alcune delle più diffuse applicazioni social – tra cui Pinterest, Foursquare, Instagram e Groupon – si basano sul cloud, detto anche ‘nuvola’, il sistema tecnologico che permette di archiviare dati e di elaborarli utilizzando risorse ditribuite in remoto su una rete e accessibili da qualunque dispositivo connesso a internet.

Non è facile stimare quanto spazio sia messo a disposizione complessivamente dai servizi cloud in tutto il mondo, ma sembrerebbe che il 52% sia utilizzato da applicazioni (business apps), il 18% da software e il 13% per la memorizzazione di dati.

Ecco in un’infografica, elaborata da Centimetri su dati Cisco e Cloud Hypermarket, come funziona il cloud e quali sono i principali utilizzi.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Panico tra gli utenti Netflix: arriva la pubblicità? L’azienda: no, sono “promotionals” (e si possono skippare)

Esposto Codacons all’Antitrust su Sky e Dazn: pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole

L’Ue verso sanzioni più severe contro piattaforme web che non rimuovono subito contenuti di propaganda estremista