Cinema, Editoria

20 gennaio 2014 | 16:05

Giorno della Memoria: i film al cinema e la web serie di Bechis

(ANSA) Il potere evocativo delle immagini celebra il Giorno della Memoria, a ricordo di quel 27 gennaio 1945, quando i sovietici entrarono a liberare il campo di concentramento di Auschwitz. Tre sono i film in sala in questo gennaio, per non dimenticare violenze e soprusi subiti dal popolo ebreo. Proprio il 27 e il 28 gennaio sarà nei cinema il film di Margarethe Von Trotta, ‘Hanna Arendt’ (distribuzione Ripley’s Film e Nexo Digital), dedicato alla figura della celebre e controversa studiosa ebrea tedesca. Rifugiatasi nel 1940 negli Stati Uniti, la Arendt (interpretata da Barbara Sukowa) seguì come inviata del New Yorker il processo in Israele contro il funzionario nazista Adolf Eichmann: da quella esperienza nacque il libro ‘La banalità del male’, nel quale diede un’inedita interpretazione dell’Olocausto, focalizzando l’attenzione sulla possibilità che le azioni criminali siano compiute non per intenzione ma per mediocrità e asservimento. Il film restituisce la complessità di una donna coraggiosa, che non ha mai avuto paura di esprimere le proprie idee e di affrontare i demoni del passato. Di memoria parla anche Roberto Faenza, con il suo ‘Anita B.’ (tratto dal romanzo di Edith Bruck ‘Quanta stella c’è nel cielo’ e in sala già dal 16 gennaio, distribuito da Good Films), partendo dalla fine della Guerra. La giovane Anita (Eline Powell) sopravvive ad Auschwitz: ha voglia di ricominciare a sognare il futuro, ma non può dimenticare ciò che ha vissuto nel lager, dove i suoi genitori sono morti. Conosce l’amore di Eli (Robert Sheehan) e si lascia travolgere con passione e ingenuità dalla vita che ricomincia. Attorno a lei le persone che hanno sofferto il suo stesso dramma vogliono solo dimenticare, quasi come se fosse una colpa l’esser stati perseguitati; mentre per Anita ricostruire la propria identità non può prescindere dal suo passato di dolore. ‘Storia di una ladra di libri’ diretto da Brian Percival (regista del fenomeno televisivo degli ultimi tempi ‘Downton Abbey’) arriverà nei cinema il 30 gennaio distribuito da 20th Century Fox. Il film è tratto dal bestseller ‘La bambina che salvava i libri’ (otto milioni di copie in tutto il mondo, tradotto in oltre trenta lingue) di Markus Zusak, ispirato dai ricordi dei suoi genitori cresciuti tra Germania e Austria durante la guerra. Interpretato da Geoffrey Rush, Emily Watson, Sophie Nélisse, il film racconta la vicenda della giovanissima Liesel, ai tempi della Germania di Hitler: affidata dalla madre a una famiglia adottiva, la ragazzina con l’appoggio del nuovo papà impara a leggere e a scrivere. Grazie alla passione per la lettura, farà amicizia con Max, un ebreo che i genitori nascondono nello scantinato: i libri saranno per entrambi l’unica possibilità di rifugio da un mondo spaventoso, in cui però la bellezza può ancora esistere. Oltre al grande schermo, anche il web si prepara a celebrare il Giorno della Memoria: CorrieredellaSera.it presenta dal 20 al 27 gennaio la web serie ‘Il rumore della Memoria. Il viaggio di Vera dalla Shoah ai desaparecidos’. Per la regia di Marco Bechis (autore con Caterina Giargia e i giornalisti del Corriere Antonio Ferrari e Alessia Rastelli), sei puntate che raccontano l’incredibile storia di Vera Vigevani Jarach: scappata in Argentina per sfuggire al nazismo, mentre suo nonno morirà deportato ad Auschwitz, Vera subirà anche la perdita della figlia Franca, oppositrice della dittatura di Videla, scomparsa a 18 anni, arrestata e gettata in mare. (ANSA, 20 gennaio 2014)