Comunicazione, New media

28 gennaio 2014 | 13:18

Papa Francesco personaggio dell’anno, anche per interazione su Twitter

(AGI) La Rete ama Papa Francesco, il Pontefice si conferma personaggio dell’anno anche on line. Nel periodo marzo/novembre 2013, infatti, il Papa e’ stato il nome piu’ menzionato sul web e con il maggior numero di ricerche mensili a livello globale. Lo studio, presentato dalla societa’ di consulenza strategica 3rdPlace, analizza per conto di Aleteia.org, network multimediale cattolico di informazione, il livello di “popolarita’” di Papa Francesco sulla Rete. A livello globale il Pontefice e’ stato il personaggio con il maggior volume di ricerche mensili su Google (1.737.000) e il piu’ menzionato in rete (oltre 49 milioni), battendo alcuni dei leader mondiali piu’ noti e influenti, come Barack Obama, Angela Merkel e Vladimir Putin.

Se i dati globali, illustrati a Roma stamattina durante un incontro all’Hotel Columbus, non sorprendono, per quanto riguarda l’Italia il Pontefice cede invece il primo posto del podio al leader del movimento 5 stelle Beppe Grillo per numero di ricerche mensili (673 mila) e all’ex premier Silvio Berlusconi per numero di menzioni (982.853). Piu’ in dettaglio, l’analisi di Aleteia.org dimostra che le citazioni associate a Papa Francesco presentano una distribuzione geografica “piu’ globale e omogenea”, non concentrata su una regione specifica a differenza di altri personaggi pubblici come Obama (nel suo caso il 52 per cento dei riferimenti proviene solo dagli Usa). Popolarissimo il Pontefice risulta anche fra i giovanissimi tant’e’ che in Italia domina questo classifica con 750.833 menzioni seguito da star come gli One Direction (596.464) e Justin Bieber (171.330).

Papa Francesco (foto Olycom)

Grazie alla sua comunicazione dialogica, Papa Francesco non solo e’ il piu’ popolare in Rete ma risulta addirittura piu’ efficace di molti noti personaggi che fondano la propria comunicazione sul web vantando un seguito che, come spiega Claudio Zamboni, partner e Co.founder di 3rdPlace, esprime ” un altissimo livello di interazione con i suoi messaggi”. Su Twitter, ad esempio, gli account Pontifex, pur avendo una frequenza di pubblicazione media di 0,79 tweet al giorno, mostrano un engagement medio pari a 6.637 contro i 2.309 di Barak Obama che pure twitta molto di piu’ rispetto al Pontefice (7,76 tweet al giorno).

Per quanto riguarda l’Italia, l’utenza che segue l’account del Papa si rivela piu’ attiva di quella di Beppe Grillo. Nonostante la pubblicazione di 53 tweet quotidiani, il leader del movimento 5 stelle raggiunge un engagement medio di parecchio inferiore a quello del pontefice (88 contro i 1.301 di Papa Francesco). Un discorso a parte, sottolinea Zamboni, riguarda poi Facebook, dove il Pontefice non e’ presente. Malgrado cio’, Papa Francesco risulta il “topic” piu’ discusso del 2013 e la pagina non ufficiale del Pontefice ha un’utenza fidelizzata piu’ attiva (26 per cento) di altri leader come Obama (2 per cento) o Grillo (22 per cento). (AGI, 28 gennaio 2014)