Il governo intervenga sul caso Adnkronos: l’interrogazione firmata da trenta senatori

(ANSA) “Il governo, anche in virtù di una convenzione appena siglata, intervenga sull’editore dell’Adnkronos per salvaguardare i livelli occupazionali dell’agenzia di stampa”. E’ la richiesta contenuta in un’interrogazione urgente al presidente del Consiglio Enrico Letta e al ministro del Lavoro Enrico Giovannini, presentata al Senato a prima firma Francesco Scalia (Pd) e sottoscritta da altri 29 colleghi di Pd, Sel, Psi, Misto e M5S. Nel testo si cita il “rinnovo di una importante convenzione di servizi con la Presidenza del Consiglio, avvenuta poco prima della procedura di licenziamento a carico di 20 giornalisti e 3 poligrafici e al solido bilancio che la stessa azienda ha più volte vantato”. I firmatari dell’interrogazione sono Scalia, Puglisi, Marcucci, Capacchione, Pegorer, Guerrieri, Marino, Cantini, Spillabotte, Moscardelli, Fabbri, D’Adda, Vattuone, Lai, De Monte, Del Barba, Zanoni, Mattesini, Esposito, Pezzopane, Di Giorgi, Ginetti, Amati, Morgoni per il Pd, Stefano e Petraglia per Sel, Buemi e Fravezzi per Aut-Psi, Serra per M5S, Mastrangeli per il Misto. (ANSA, 5 febbraio 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Milan: Paolo Scaroni nominato presidente. Sarà anche amministratore delegato ad interim

Rai, lunedì la ratifica del nuovo Cda. A seguire ad e presidente designati dal Consiglio dei ministri

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram