Elkann su Rcs: “Della Valle pensi a Tod’s, la sua azienda nana”

(ANSA) “Non posso pensare che Della Valle abbia preoccupazioni su Rcs, penso che la Tod’s lo preoccupi. La Tod’s va male, è giù del 20% rispetto ai suoi concorrenti da inizio anno. Rispetto a Prada, Armani, Lvmh e Kering è un nano. Un’azienda di dimensioni piccole e non sta andando bene”. Così John Elkann, dopo le polemiche innescate da Diego Della Valle. La dichiarazione su Della Valle del presidente Fiat Elkann arriva dopo l’iniziativa su Rcs dell’imprenditore marchigiano filtrata nei giorni scorsi. Della Valle ha inviato una lettera al consiglio di amministrazione di Rcs in cui minaccia azioni legali stigmatizzando la recente gestione del gruppo editoriale, dall’aumento di capitale, all’accordo sulla gestione della pubblicità nazionale della versione cartacea e online della Stampa, passando per la recente cessione dell’immobile Rcs in centro a Milano. Fiat è il primo azionista della casa editrice del Corriere della Sera con il 20,5% del capitale. Della Valle ne possiede il 9%. (ANSA, 11 febbraio 2014)

John Elkann (foto Olycom)

John Elkann (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Fnsi-Usigrai-Odg: basta lottizzazione. Serve legge che liberi la Rai dai partiti

Upa e Nielsen mettono online lo storico degli investimenti adv in Italia dal 1962 a oggi

Crédit Agricole tifa Inter. Maioli a Spalletti: sponsorizziamo la Francia e vince i Mondiali, ora tocca a lei…