De Benedetti: “Vogliamo diffondere il valore della rete e della cultura digitale”

(TMNews) “Bisogna rimettere a centro l’uomo e il lavoro. La nostra è una operazione senza fine di lucro. Stiamo cercando di far capire all’Italia che esistono tecnologie che riescono a generare lavoro nuovo”. Con queste parole Carlo De Benedetti a Torino ha presentato la Fondazione Make In Italy Cdb Onlus, promossa da lui insieme a Riccardo Luna (Wired) e a Massimo Banzi, che la presiede.

Rafforzare il movimento dei makers, diffondere il valore della rete e della cultura digitale, ma anche far crescere la rete dei Fab Lab, palestre laboratorio di giovani talentuosi, da cui escono brevetti, idee e nuovi prodotti: e’ l’obiettivo della neonata Fondazione, che e’ stata presentata da Toolbox, il primo Fab Lab italiano, che proprio oggi compie due anni.

Carlo De Benedetti (foto Olycom)

La rivoluzione tecnologica dei Fab Lab si rifa alle idee del professor Neil Gershenfeld. La via italiana al Fab Lab e’ un gigantesco capannone a Torino, accanto al cavalcavia di Corso Dante, dove giovani creativi, ma anche adulti che non hanno un proprio ufficio lavorano fianco a fianco con la possibilita’ di condividere stampanti 3D, macchine a controllo digitale, e il sistema Arduino per dar vita a idee innovative, a nuovi servizi e prodotti (da stampanti a braccialetti) che poi verranno brevettati e lanciati sul mercato. Per accedere al Fab Lab e’ sufficiente fare una tessera il cui costo massimo e’ di 80 euro annuali.

La neonata Fondazione Make in Italy Cdb Onlus si prefigge di rafforzare questo modo di lavorare, legato al movimento dei makers, per “rilanciare la manifattura, che e’ il settore portante del Made in Italy”. (TMNews, 14 febbraio 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rcs: utile netto 2018 in crescita a 85,2 milioni; dal digitale il 16,7% dei ricavi. Dopo 10 anni torna al dividendo

Da Piero Angela a Bernard-Henri Lévy. Tutti i sostenitori della battaglia per la vita di Radio Radicale

Mediaset, Ps Berlusconi: dobbiamo cambiare passo, espandersi all’estero per crescere ancora