Barilla: “Nello scontro con Elkann io sto con Della Valle”

(ANSA) “Credo che fra Diego Della Valle e John Elkann che si accusano l’un l’altro di essere ‘un piccolo imprenditore’ o uno che ‘non ha mai lavorato’ ci sia dell’altro. Penso che il percorso che Della Valle ha fatto con la sua azienda in Italia sia un percorso straordinario che vede ogni giorno un impegno e la sottoscrizione all’impegno. Io sto più dalla parte di Della Valle. Perché noi siamo come Della Valle in realtà.” Questo il pensiero di Guido Barilla a Mix24 su Radio 24 sulla vicenda tra Diego Della Valle, patron della Tod’s e della Fiorentina, e John Elkann, azionista di riferimento di Fiat-Chrysler e vicino alla Juventus.

“La Fiat – ha detto Barilla – non è in Confindustria, diciamo che non ha un senso storico ma ha un senso tecnico, quindi dipende da che punto di vista uno la vede. La Fiat ha avuto molto dal nostro paese, Confindustria è stato lo strumento della Fiat verso il quale… quando non è più servita l’ha mollata”. L’imprenditore ha quindi aggiunto: “Poi ci sono delle logiche aziendali che seguono un’altra strada. Per cui la Fiat ha diritto di fare le proprie scelte e di diventare più competitiva se lo ritiene con una certa modalità”. (ANSA, 17 febbraio 2014)

Guido Barilla (foto Olycom)

Guido Barilla (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione