Il Codacons chiede il sequestro del sistema televoto di Sanremo

(ANSA) Il Codacons e l’Associazione Utenti Radiotelevisivi hanno inviato oggi un esposto urgente alla Procura della Repubblica di Sanremo (nonché ai Carabinieri e alla Guardia di finanza della cittadina ligure, all’Agcom e all’Antitrust) chiedendo il sequestro immediato del sistema del televoto legato al Festival di Sanremo 2014. “Tale meccanismo di voto – si legge in una nota – , nonostante i molteplici interventi dell’Autorità per le comunicazioni e dell’Antitrust, continua ancora a mostrare evidenti criticità in grado di consentire voti di massa da parte dei call center e ledere i diritti dei consumatori – spiegano le due associazioni”. Nella denuncia si legge che “nel Regolamento Festival di Sanremo 2014 non vi e’ menzione alcuna dell’avvenuto adeguamento alle delibere dell’Autorità da parte dei soggetti responsabili”. “Dunque – prosegue la denuncia – da ciò se ne deduce che ad oggi i soggetti responsabili, ovvero soprattutto gli operatori di telefonia fissa, per la prossima Edizione del Festival di Sanremo 2014 sarebbero inadempienti rispetto alle statuizioni dell’AGCOM a tutela dell’affidamento dei consumatori e degli utenti nella genuinità delle operazioni di Televoto finalizzate a decretare il vincitore della 64° Edizione della famosa manifestazione canora. In ragione di ciò, atteso detto mancato adeguamento, è urgente che la RAI elimini immediatamente del tutto il sistema di televoto dai meccanismi di votazione già a partire dal Festival 2014”. (ANSA, 17 febbraio 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi