Il Banco Popolare esce da Rcs, cede lo 0,91% a Pandette

(ANSA) Il Cda del Banco Popolare ha deciso di esercitare l’opzione put relativo allo 0,91% di Rcs che viene ceduto a Pandette (eredi Rotelli) con il quale viene sciolto il patto parasociale. Lo si legge in una nota. Il trasferimento delle azioni e il pagamento del prezzo, che sulla base dei criteri contenuti negli accordi è ad oggi stimato dal Banco in 113,9 milioni di euro, avverrà nel secondo giorno di mercato aperto e successivo alla scadenza del termine per l’esercizio dell’opzione. Il Banco Popolare lascia così l’azionariato di Rcs anche se c’è da ricordare che Pandette aveva già i diritti di voto sulla quota dello 0,91%, rimasta dopo la diluizione a seguito dell’ultimo aumento di capitale della casa editrice. (ANSA, 17 febbraio 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza