Anna Puccio, segretario generale di Fondazione Italiana Accenture

Anna Puccio, 49 anni, friulana, è il nuovo segretario generale e consigliere d’amministrazione di Fondazione Italiana Accenture, fondazione d’impresa costituita nel 2002 da Accenture – azienda globale di consulenza direzionale, servizi
tecnologici e outsourcing – allo scopo di promuovere la realizzazione di progetti di innovazione sociale per la creazione di valore per la collettività.

Puccio è consigliere d’amministrazione indipendente di Luxottica Group S.p.A., professore a contratto di ‘Women’s Leadership and Partecipation in Economic and Political Affaires’ e responsabile didattico e docente del corso post-universitario di ‘Corporate Governance, regole e merito’ presso l’Università degli Studi di Milano. Laureata in economia aziendale presso l’Università Cà Foscari di Venezia ha conseguito il master in international business administration al Centro Universitario di Organizzazione Aziendale.

Ha iniziato la sua carriera in Microsoft Corp. negli Stati Uniti nel 1987; è poi passata alla Procter & Gamble Corp. dove ha lavorato per 11 anni fino a raggiungere la posizione di direttore marketing Europa nella divisione beauty care, operando in diversi paesi quali Italia, Germania, Gran Bretagna e Svizzera. In seguito è stata amministratore delegato prima di Zed-TeliaSonera Italia e poi di Sony Ericsson Italia. Per 6 anni fino al 2012 è stata consigliere di amministrazione indipendente di Buongiorno S.p.A. Nel 2010 è passata al settore non profit come direttore generale del Gruppo Cgm, il più grande consorzio nazionale di imprese sociali.

Anna Puccio succede a Bruno Ambrosini, direttore marketing di Accenture IGEM (Italy, Greece, Turkey, East Europe, Russia, Middle East) dal 2001 al 2009 che ha contribuito alla creazione della Fondazione Italiana Accenture assumendo il ruolo di segretario generale fino ad oggi. Nel corso del suo incarico la Fondazione ha sviluppato numerosi progetti di rilevanza sociale, come la digitalizzazione degli archivi del Teatro alla Scala, la promozione dell’etica nello sport e la facilitazione dell’accesso ad internet delle persone con problemi cognitivi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Alain Pittet, executive director per lo sviluppo del business internazionale di Ega

Luigi De Vecchis nominato presidente di Huawei Italia

Francesco Anzelmo direttore editoriale della casa editrice Mondadori