Blitz No Tav: imbrattate le sedi di Corriere, Giornale, Repubblica e Sole 24 Ore

I principali quotidiani italiani sono stati oggetto di un blitz notturno: alcuni gruppi di manifestanti hanno imbrattato i muri delle sedi milanesi del Corriere della Sera, di Repubblica, di Radio Deejay (che fa capo all’editoriale L’Espresso, editore di Repubblica), del Sole 24 Ore e del Giornale con scritte che inneggiano allo stop ai lavori per l’alta velocità in Val di Susa, in vista del corteo No Tav organizzato per domani a Milano. Lo riporta questa mattina il sito del Sole.

La sede del Sole 24 Ore imbrattata

La sede del Sole 24 Ore imbrattata

Il corteo No Tav è previsto per domani alle 14, con partenza da piazza XXV Aprile e arrivo in piazza XXIV Maggio dopo un lungo percorso per le vie della città.

Il Sole riferisce che, durante il blitz alla sede del quotidiano in via Monte Rosa, un addetto alla sicurezza all’ingresso del palazzo è rimasto ferito nella colluttazione con alcuni dei manifestanti. Secondo le prime ricostruzioni, alle tre di questa notte un gruppo composto da tre uomini e una donna avrebbe assaltato l’ingresso del Sole 24 Ore per imbrattarlo di vernice rossa; ne è scaturita una collutazione con una guardia giurata che ha riportato l’infrazione di una costola e una prognosi di 15 giorni.

Accertamenti sono in corso da parte delle forze dell’ordine per individuare i responsabili delle azioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Riappare online (con un curioso sottotitolo) l’archivio storico de L’Unità. Mistero sull’autore dell’operazione

Canone, UsigRai: da Tria parole ambigue su extragettito. Serve chiarezza e una presa di posizione dal CdA a tutela del patrimonio Rai

Gruppo Mondadori rinnova i femminili Donna Moderna e Tu Style