National Geographic partner di Snam per la nuova campagna corporate

National Geographic è partner della nuova campagna istituzionale di Snam in onda da lunedì 24 febbraio e firmata da Tbwa\Italia. E’ dall’archivio di National Geographic, infatti, che provengono i tre soggetti protagonisti: il corallo di gorgonia fotografato da Paul Sutherland, i cui organismi ‘fanno rete’ scambiandosi non solo sostanze nutrienti ma anche preziose informazioni; le nervature alari di una farfalla immortalate da Thomas Marent, efficace esempio di una rete capillare che permette la crescita armoniosa; e lo scatto di Michael Poliza di un tratto della Laguna veneta, modello di sinergia tra fattori naturali e antropici.

“Quello di National Geographic è un linguaggio semplice e diretto che ci permette di comunicare in modo immediato la nostra mission: integrazione delle reti europee attraverso un modello di business etico e socialmente responsabile”, spiega Patrizia Rutigliano, direttore relazioni istituzionali e comunicazione di Snam. “Il messaggio della campagna identifica quindi nelle ‘reti naturali’ la fonte d’ispirazione dell’agire di Snam. Da qui il pay-off ‘La rete che rispetta il futuro’. L’obiettivo è quello di incrementare gradualmente attraverso varie azioni, pubblicità compresa, la nostra brand awareness, raggiungendo un numero sempre più crescente di stakeholders.”

Per Tbwa\Italia hanno lavorato al progetto i copywriter Mirco Pagano e Mara Rizzetto e gli art director Moreno De Turco e Francesco Pedrazzini, con la direzione creativa esecutiva di Nicola Lampugnani e Francesco Guerrera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’Unione Sarda festeggia 130 anni di storia. Copertina firmata Marras

Capalbio vuole Asor Rosa per sempre. Petizione per concedere la cittadinanza onoraria al professore

Mentana, a novembre prime venti assunzioni. “Sistema bloccato da politica ed egoismo”