Benetton – La pubblicità è un magazine multimediale

La fine di un’era visiva: può forse essere definita così la svolta della comunicazione di Benetton, marchio che è rimasto sempre molto legato alla visione che ne ha dato Oliviero Toscani e che ora con la campagna primavera-estate 2014 stravolge non solo lo stile estetico, ma anche il senso della filosofia di United Colors of Benetton.
Su impulso determinante di Gianluca Pastore, capo della comunicazione dell’azienda di Ponzano Veneto, la nuova campagna si lascia alle spalle la pubblicità classica e considera il marchio fondato a metà degli anni Sessanta dai quattro fratelli Benetton alla stregua di un vero e proprio prodotto editoriale multimediale, capace di raggiungere il consumatore attraverso la carta stampata, il web, i tablet, gli smartphone e il mondo social.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 447 – Febbraio 2014

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il dl dignità diventa legge. Via libera dal Senato con 155 sì

Bonisoli: Cinecittà e Rai collaborino di più. Calo di spettatori nelle sale? Serve soluzione italiana

Cda Rai, Rousseau sceglie Coletti e Cellini come candidati M5S – CHI SONO