Toro Produzioni – Reazioni nervose

Si registra un certo movimento tra le diverse reti sulla fascia preserale: ‘Reazione a catena’ abbandona Raiuno e si dà in dirittura d’arrivo a Canale 5.
‘Reazione a catena’ è un format della Sony Picture Television i cui diritti erano scaduti. Raiuno premeva per la riconferma, ma la Toro Produzioni, la società gestita da Marco Tombolini e di proprietà della multinazionale giapponese, ha deciso di non rinnovare l’accordo e di mettere il format sul mercato. Perché questo sgarbo? Sul game estivo di Raiuno si era aperto un contenzioso. Il programma, individuato, adattato e sviluppato dalle strutture di Raiuno, è sempre stato prodotto in casa: la Sony non avendo ancora una società in Italia si limitava a cedere i diritti. Quando poi è nata la Toro, Tombolini avrebbe voluto produrlo, ma la Rai non aveva accettato. Così si è arrivati allo strappo di oggi. Nell’ambiente raccontano anche che Tombolini si aspettava il via libera ad altri progetti che, invece, non è stato dato.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 447 – Febbraio 2014

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il dl dignità diventa legge. Via libera dal Senato con 155 sì

Bonisoli: Cinecittà e Rai collaborino di più. Calo di spettatori nelle sale? Serve soluzione italiana

Cda Rai, Rousseau sceglie Coletti e Cellini come candidati M5S – CHI SONO