Amazon sfida Spotify, pronta allo streaming musicale

(ANSA) Dopo i film e gli show tv, Amazon potrebbe estendere i propri servizi anche alla musica lanciando una vera e propria piattaforma di streaming di canzoni sul modello di servizi popolari come Spotify ma anche Pandora, Rdio e Deezer. Lo riporta il blog Re/code che racconta di essere a conoscenza di una trattativa già avviata da tempo con le major discografiche, necessaria per avere a disposizione il catalogo di brani da far ascoltare ai propri utenti. Nello specifico, nei programmi del colosso dell’e-commerce ci sarebbe l’intenzione di estendere il proprio servizio Prime, che negli Usa comprende per 79 dollari l’anno spedizioni super-veloci e anche l’accesso ad una corposa piattaforma di streaming video, alla musica online facendo pagare una maggiorazione. Da semplice libreria online, la società di Jeff Bezos col passare degli anni ha diversificato molto la sua attività lanciando non solo servizi ma anche prodotti ad un prezzo competitivo come eReader Kindle e tablet. E di recente il Wall Street Journal ha parlato anche della possibile introduzione di un servizio di pay-tv in streaming per cui sarebbe già in trattative con tre grandi gruppi media. (ANSA, 28 febbraio 2014)

Jeff Bezos (foto Olycom)

Jeff Bezos (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Lo streaming on demand supera le pay tv nel Regno Unito con 15,4 milioni di abbonati

Rai, per individuare nuovo amministratore delegato in campo head hunter. Ma c’è il nodo tetto stipendi

E’ un fenomeno (anche sociale) il telefilm di Rai1: 27,8% per The Good Doctor