38 Comuni italiani sottoscrivono il ‘patto per la lettura’

(ANSA) Trentotto Comuni uniti per creare una nuova generazione di lettori di libri. È questo l’ambizioso obiettivo del “Patto locale per la lettura” realizzato nell’ambito del progetto pilota “In Vitro”. L’iniziativa è stata presentata oggi a Biella. E’ promossa dal ministero dei Beni Culturali – Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con la società Arcus. Mira ad aumentare il numero di lettori abituali partendo dai bambini, per trasformare i piccoli di oggi nei lettori di domani e invertire in Italia la scarsa propensione alla lettura. I territori italiani che ospitano la sperimentazione da nord a sud sono sei: le province di Biella, Ravenna, Lecce, Siracusa, Nuoro e l’intera regione Umbria. Il “Patto per la lettura” è stato sottoscritto da 38 Comuni e coinvolge i locali dirigenti scolastici, le Asl, gli asili, le associazioni di volontariato e dei genitori. “Questo patto è una avventura intellettuale, un protocollo sperimentale di azione che stiamo creando insieme agli attori del territorio” ha spiegato il presidente del Centro per il libro e la lettura, Gian Arturo Ferrari. (ANSA, 28 febbraio 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Radio digitale, Salini: di serie sulle auto nuove. Sergio: aumenta la fame di contenuti, Rai tira la volata all’intrattenimento in auto

Malagò contro il Governo: questa non è una riforma, ma un’occupazione del Coni. Replica da Giorgetti: autonomia dello sport non in discussione

Secolo XIX, Luca Ubaldeschi alla direzione. Massimo Righi “manterrà un ruolo di rilievo nel giornale”