Televisione

03 marzo 2014 | 15:08

Elio sbarca su Raidue con Il Musichione

(ANSA) S’intitola ‘Il Musichione’ il nuovo programma televisivo targato Rai2 e che da giovedì sera prenderà il via in seconda serata tra note e risate. Menti e presentatori del programma sono infatti gli Elio e Le Storie Tese nella loro formazione al gran completo, che tra musica, ospiti e una formula ispirata al quiz del ‘Musichiere’ (programma Rai andato in onda tra la fine degli anni Cinquanta e i primi Sessanta), puntano a confezionare uno show dedicato, tra le altre cose, anche alla musica di qualità. “L’ultimo programma Rai di questo tipo che ci ricordiamo – hanno commentato gli Elii – e’ ‘Doc’ di Renzo Arbore. Ancora non sappiamo se riusciremo a fare un quiz vero e proprio perché la formula sarà ostacolata da tutta una serie di eventi che andranno in scena in diretta”. Sul contenuto ufficiale del programma, in effetti, Elio e soci non hanno rivelato ancora molto a parte che saranno convocati in veste di ospiti personaggi del mondo della musica e di altri settori dello spettacolo, chiamati ad interagire musicalmente con il gruppo durante la serata. “Siamo degli incoscienti di 50 anni – dicono loro – che salgono sul palco e stanno a vedere cosa succede”. Il programma è anche il primo interamente pensato e presentato dalla band. “Siamo dovuti arrivare a 50 anni – racconta Elio che nel frattempo e diventato anche un volto noto della tv grazie ad X Factor – perché la Rai ci affidasse il nostro primo programma. Forse serviva qualcuno che desse il colpo di grazia definitivo alla rete. Il Dopofestival non conta perché è comunque una costola del Festival di Sanremo vero e proprio e perché è andato in onda talmente tardi che praticamente nessuno l’ha visto”. Il programma, che andrà in onda dagli studi Rai di via Mecenate a Milano, a dire dei conduttori e ideatori, in tempi di tweet e ‘mi piace’ su Facebook, punterà anche ad essere anti-social. “Non seguiteci su Twitter o Facebook perché non li avremo – scherzano Elio e le sue Storie Tese – ma al massimo avremo un fax dove il pubblico potrà spedirci qualche apprezzamento”. Assieme a Elio, Cesareo, Faso e Rocco Tanica, nella nascita del programma hanno messo lo zampino anche Mangoni, Vittorio Cosma, Christian Meyer e Antonello Aguzzi”. Nessun conflitto d’interesse per Elio, come conferma lui stesso, a proposito del suo ruolo di giudice per Sky ad ‘X Factor’. “In realtà faccio anche meno di quello che vorrei fare in tv – commenta lui – e questo programma e’ qualcosa di diverso. Fazio al Festival ha puntato sul bello e non ha ottenuto grandi risultati, quindi noi punteremo sul brutto”. Il brano composto per la sigla del programma e firmato sempre Elio e Le Storie Tese, e’ in distribuzione in formato digitale a partire da oggi. (ANSA, 3 marzo 2014)

Elio e le storie tese (foto Olycom)

Elio e le storie tese (foto Olycom)