Cinema, Televisione

04 marzo 2014 | 10:37

Pier Silvio Berlusconi sull’Oscar: “Vincono il cinema e l’industria italiana”

(ANSA) ”La meravigliosa avventura di ‘La Grande Bellezza’, film coprodotto da Mediaset, è l’occasione per due considerazioni: il riconoscimento per l’eccellenza italiana e l’inquadramento dell’industria audiovisiva, spesso sottovalutata”. Lo scrive Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset, in un intervento sul Sole 24 Ore. ”L’Oscar incassato dall’Italia è un bel segnale per il nostro Paese – spiega. – Dimostra che il cinema italiano negli ultimi tempi è cresciuto moltissimo”. L’imprenditore cita anche il record del film di Checco Zalone, ‘Sole a catinelle’, anch’ esso prodotto da Mediaset, e afferma che ”questo doppio successo deve costituire un’iniezione di fiducia di cui come Paese abbiamo un grande bisogno. La nostra capacità creativa, quando si esprime nella giusta direzione, è premiata con generosità dal pubblico italiano, crisi o non crisi”. ”Oltre alla creatività – aggiunge – esiste una componente economica che si esprime nell’industria audiovisiva”. ”La televisione sostiene gran parte dei costi di produzione e distribuzione del cinema italiano. In media, circa il 70% dei ricavi complessivi di un film è costituito solo dai diritti tv”. ”La tv non è solo la principale fonte di finanziamento del cinema, ma lo strumento che garantisce la diffusione dei film al grande pubblico”. (ANSA, 4 marzo 2014)

Pier Silvio Berlusconi (foto Olycom)

Pier Silvio Berlusconi (foto Olycom)