Televisione

04 marzo 2014 | 15:24

Class Tv si fa generalista: spazio a fiction e cinema

(TMNews) Sul canale 27 del digitale terrestre arriva del 9 marzo una nuova rete generalista. Si tratta di Class tv, emittente in realtà presente sul dtt già dal 2003, che con il nuovo palinsesto ricco di fiction e cinema completa però la sua trasformazione in canale dedicato all’intrattenimento di qualità, senza dimenticare l’informazione.

Per quanto riguarda le serie i titoli di maggior richiamo sono Distretto di polizia (mercoledì e giovedì) e I Cesaroni (venerdì), le cui puntate saranno trasmesse in prima serata presentando in sequenza tutte le stagioni. I film del grande cinema italiano e americano saranno introdotti dallo critico cinematografico Claudio G. Fava e provengono, tra l’altro, dal catalogo della Universal.

Paolo Panerai, editore di Class Tv (foto Olycom)

“In tv – ha ricordato l’editore Paolo Panerai – non nasciamo oggi, ma nel 1999 con Class-Cnbc. Poi siamo stati i primi a fare un canale vero e proprio sul digitale terrestre nel 2003. Ora facciamo un ulteriore passo in avanti nella nostra evoluzione puntando su un aumento dell’audience basato su titoli di qualità e di grande capacità attrattiva”. L’obiettivo è quello di raddoppiare il fatturato e superare stabilmente l’1% di share. Nel nuovo mondo dell’editoria digitale, ha aggiunto Panerai, “il minimo comune denominatore è lo schermo e noi intanto ci addestriamo”. Per il futuro la sua aspettativa, tra l’altro, è di un grande sviluppo della iptv e occorre essere pronti.

“E’ la prima volta – ha detto Andrea Cabrini, direttore di Class tv – che un canale sul digitale terrestre trasmette in prime time un mix così avvincente tra serie blockbuster degli ultimi anni e titoli cinematografici di grande richiamo, che hanno fatto la storia del grande schermo. Un vero e proprio salto di qualità per l’offerta di intrattenimento e di informazione utile che rende Class tv, già molto apprezzata dal target di riferimento, un canale unico nel panorama televisivo italiano”. (TMNews, 4 marzo 2014)