Televisione

05 marzo 2014 | 18:22

Alta cucina e arte, ecco il nuovo branded content di Lavazza firmato Zodiak Active

(ANSA) “Non mi piaceva la cucina e neanche mangiare, però per pagarmi una vacanza a Ibiza ho trovato un lavoro nel mondo della ristorazione e da lì è iniziato tutto”, confessa Ferran Adrià. Massimo Bottura, invece, è cresciuto sotto il tavolo della cucina dove la nonna tirava la pasta, sporcandosi con la farina: “Nascondendomi sotto al tavolo, però, penso di essere riuscito a guardare il mondo da un altro punto di vista”. Antonino Cannavacciuolo inserisce sempre un pizzico d’arte in ogni suo piatto: “A volte i clienti mi dicono che sono come quadri e che hanno paura di ‘romperli’ e di mangiarli. E’ una cosa bellissima vedere quei colori accesi. Nei miei piatti non ci sarà mai una salsa con colori sottotono, pure il nero e il marrone devono brillare”. Curiosità e segreti delle ‘firme’ più importanti della cucina mondiale sono al centro di ‘Inspiring chef: il gusto dell’arte’, al via domani alle 23.10 su Sky Arte HD (canali 110, 130 e 400 di Sky). In quattro serate l’ispirazione, il processo creativo e le contaminazioni tra cucina, arte e cultura di Michel Bras e Massimo Bottura (nella prima puntata), Davide Oldani, Ferran e Albert Adrià, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco. Ognuno di loro andrà alla scoperta del suo territorio e dell’ingrediente simbolo della sua cucina e visiterà un luogo d’arte o di interesse affine alla sua storia. “La mia ispirazione è la vita. E’ quello che ho vissuto questa mattina, quello che ho visto poco fa, quello che vivrò questa sera”, racconta Michel Bras. Per Carlo Cracco, invece, “l’ispirazione nasce da una grande sensibilità, dalla grande gioia nel vedere un quadro bello e i tanti capolavori sparsi in giro per il mondo”. Ogni video ritratto culminerà con la creazione di un’opera culinaria su plexiglass, per dare una visione della creazione a 360 gradi. Davide Oldani, presentando la sua colorata “salsa che diventa sorbetto e il sorbetto che diventa salsa”, descrive così la composizione: “Ho voluto mettere in risalto i colori, visto che parliamo di arte, dando risalto ai toni della stagione, perché è la stagione che determina i colori e perché alla base del mio lavoro, del gusto dei piatti, ci sono le salse”. Il programma è l’evoluzione tv del progetto fotografico “Inspiring Chefs” di Lavazza firmata da Zodiak Active; protagonisti, i maestri della cucina del Calendario Lavazza 2014 ritratti dal fotografo Martin Schoeller. (ANSA, 5 marzo 2014)