Tagli alla Bbc, un canale va solo online

(ANSA) La Bbc deve tagliare, cosi’ decide di eliminare un intero canale, Bbc3 lanciato 11 anni fa e mirato al pubblico giovane, che avra’ una programmazione solo online e notevolmente ridotta. La decisione e’ parte del piano messo a punto dal nuovo direttore generale della televisione pubblica, Tony Hall, e volto a risparmiare 100milioni di sterline in un anno. L’annuncio ufficiale e’ atteso nei prossimi giorni, ma fioccano gia’ le proteste di molti volti noti e si parla di una petizione che avrebbe gia’ raccolto migliaia di firme contro la chiusura. Il canale e’ stato fucina di molti programmi considerati ‘nuovi’ e coraggiosi che poi si sono imposti diventando tra i preferiti dal pubblico, oltre ad aver lanciato diversi personaggi che godono ormai di vasto successo. Per questo secondo alcuni la sua chiusura lascerebbe un vuoto e priverebbe di un’opportunita’ creativa. Il piano di Tony Hall deve essere ancora approvato dal Bbc Trust (l’organo responsabile per la tv pubblica), lo stesso che, in seguito alle proteste degli ascoltatori, quattro anni fa respinse la proposta dell’allora direttore generale Mark Thompson di chiudere un canale radiofonico. (ANSA, 5 marzo 2014)

Tony Hall (foto Olycom)

Tony Hall (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi